5 Commenti

'Grillo è il problema', la senatrice dissidente scuote i grillini cremonesi Toninelli: 'Adele faccia un passo indietro' Tegagni: 'Senza Beppe nessun Movimento'

GRILLO

“Stiamo pagando la comunicazione di Beppe Grillo, i suoi post minacciosi. Il problema è lui. Noi stiamo lavorando tantissimo e questo non viene percepito all’esterno”. Le parole della senatrice Adele Gambaro a SkyTg24 scuotono anche i grillini cremonesi che riflettono sul ruolo del loro leader. Questa la reazione di Beppe Grillo, pubblicata sul suo blog: “La Senatrice Adele Gambaro ha rilasciato dichiarazioni false e lesive nei miei confronti, in particolare sulla mia valutazione del Parlamento, danneggiando oltre alla mia immagine, lo stesso MoVimento 5 Stelle. Per questo motivo la invito per coerenza a uscire al più presto dal M5S”.
A Cremona, c’è Alessandro Tegagni che scrive sulla pagina Facebook: “Il Movimento non è Beppe Grillo, ma senza Beppe Grillo il Movimento non ci sarebbe stato. Tutti insieme dobbiamo far avanzare i nostri progetti, e non con timidezza, ma con forte e determinazione, ma senza superare la linea della violenza e dell’indecenza linguistica, va bene essere incazzati (e sarei anche il primo della lista), ma adesso se vogliamo far cambiare linea al paese, dobbiamo dare noi l’esempio”.
Assolutamente in linea con Grillo il parlamentare grillino del territorio Danilo Toninelli: “Beppe, la tua coerenza è un dato inconfutabile. Le tue urla di sdegno contro lo schifo del “sistema Italia” sono oggi le stesse tue urla di vent’anni fa. Caro Beppe, oggi potresti essere seduto sullo scranno del ministero più importante, avresti potuto spenderti in chissà quali altissimi incarichi istituzionali, invece in Parlamento ci sono 160 ragazzi normali, seri e sognatori che per fortuna credono ancora che si possa tornar fieri di essere italiani e che sono qui per lavorare per un progetto unico.
Beppe Grillo in tutto questo ha discusso alla pari senza mai imporsi anzi dimostrandosi totalmente aperto all’ascolto e alla condivisione. Io rispetto i valori del gruppo a cui appartamento perché li sento essere i miei valori e sono consapevole che non sarò sempre d’accordo con le decisioni del Gruppo e quando capiterà lo dirò a gran voce, MA LO FARO’ IN ASSEMBLEA, NON DAVANTI AD UNA TELECAMERA, come può fare solo un vigliacco egocentrico. Il M5S ha dei valori ben saldi, e sono i valori di cittadini Umili, Onesti, Coerenti, Sobri e Solidali. Per questo, per coerenza con sè stessa e con le sue parole, il passo indietro di Adele è doveroso”.
“Guardiamo la sostanza e non le [cavolate] di donnine e omuncoli che decidono d’apparire e non fare – commenta Gianpaolo Olmo Fattori – Piaccia o non piaccia il Movimento 5 Stelle è l’unica vera opposizione, e se una persona è VERAMENTE democratica non può gioire di fronte al MASSACRO che i media stanno facendo nei confronti del M5S”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • danilo

    Sprezzante , offensivo , denigratorio,volgare : questo è il Beppe Grillo dei blog e delle piazze , questo era il Beppe Grillo cabarettista.
    La sua più grande dote: quella di far soldi pigliando tutti per il c…
    Il suo limite più grande : sa fare solo quello.
    Non mi ha mai fatto ridere da attore , non mi ispira alcuna fiducia come politico.
    Il M5S : una meteora , anzi un fenomeno di meteorismo.

  • gianni

    La verità è che i parlamentari del M5S sono solo dei fantocci perchè solo Grillo e Casaleggio decideranno se saranno ricandidati. Gli eletti non hanno alcuna autonomia d’iniziativa. Si lamentano perchè i giornali non parlano delle loro proposte di legge, Le proposte di legge ottengono risultati se vengono mandati avanti nel contesto della dialettica con le altre forze politiche. Se Grillo inibisce a priori questa dialettica i risultati non verranno. Verranno i voti solo da chi vota con la pancia!

  • Il dio Padus

    Caro Fattori, veramente vi state massacrando da soli. Se coi media neppure ci parlate come fanno ad essere loro a massacrarvi…

  • nbc

    E se questo movimento non fosse altro che un modo per non far emergere che il 50 % degli Italiani non vuole più essere complice di questa politica? Se fosse tutto studiato? Naturalmente senza nulla togliere alla buona fede di chi in tale movimento si è impegnato leaders a parte.

  • sandra

    Siamo arrivati al dunque : Una trentina di parlamentari grillini sta x lasciare il movimento fondando un nuovo gruppo parlamrntare. Sono infiltrati del Pd eletti nel M5s ? Assai probabile , vista l’ impostazione a maglie larghe delle primarie via web.
    Non voglio infierire su Grillo. Ma questa era una soluzione abbastanza ovvia. Perche il Pd avrebbe dovuto scendere a patti con Grillo su tutto , incluso il Presidente della Repubblica ,
    quando gli sarebbe bastato richiamare a se i parlamentari eletti nelle file M5s?
    Ora il Paese e’ veramente nelle mani del Pd , che si rafforza soprattutto al Senato.
    Grazie a Grillo , grazie ai grillini compiacenti.