Cronaca
Commenta7

Frasi shock su Fb, consigliera leghista presenta le dimissioni

Nella foto, un intervento di Colombo su Facebook e il ministro Kyenge

AGGIORNAMENTO – Rossella Colombo ha presentato le sue dimissioni spontanee da consigliera comunale della Lega Nord di Palazzo Pignano e ha reso pubbliche scuse in merito alle frasi pubblicate sul profilo Facebook. Lo ha reso noto il commissario provinciale di Crema Gian Marco Centinaio in seguito ad un incontro con la stessa Colombo e con il sindaco di Palazzo Pignano Rosolino Bertoni. Nei prossimi giorni la segreteria provinciale si riserverà di decidere in merito alla auto sospensione proposta dalla consigliera e valuterà l’iter da seguire.

Tutto è nato  dopo le pesanti esternalizzazioni della Colombo contro il ministro Cecilie Kyenge e contro le persone di fede musulmana, sulla pagina Facebook, “Io sto con Dolores”, nata a difesa della consigliera espulsa dopo aver augurato al ministro di essere violentata.  La consigliera comunale, che a Palazzo Pignano ha le deleghe alle pari opportunità, alle politiche giovanili e alla famiglia è finita nella bufera dopo le frasi shock contro gli immigrati e contro l’Islam portate alla luce da un articolo de L’Espresso.

“Su richiesta del sindaco di Palazzo Pignano”, si legge nella nota diffusa dalla segreteria provinciale della Lega Nord di Cremona e Crema, “la consigliera Colombo rimarrà alla guida del progetto gratuito e di volontariato ‘Sportello del cittadino’. Una richiesta accolta di buon grado dalla segreteria cremasca. Numerosi sono infatti gli utenti di origine straniera ed extracee  aiutati sino ad oggi dal progetto di Palazzo Pignano e dalla stessa Colombo”.

“Rossella Colombo”, ha spiegato il commissario Centinaio, “ha dimostrato di aver preso coscienza della inopportunità delle sue dichiarazioni. Fuori luogo per un rappresentante delle istituzioni. Apprezzo che la militante Colombo abbia anteposto l’immagine e la tutela del movimento alla sua posizione personale. Valuteremo l’iter della sospensione, ma dopo un confronto schietto abbiamo accolto la proposta di lasciarla a capo del progetto Sportello del Cittadino. Riconoscendo il merito di un lavoro fatto con equilibrio e lucidità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti