Commenta

Ozono alle stelle da tre giorni Valori vicini alla soglia dall'allarme

acqua

Livelli di ozono alle stelle in città arrivati vicini alla soglia di allarme. Sono tre giorni consecutivi che le centraline segnano valori oltre la soglia di attenzione. La serie di sforamenti è iniziata martedì 9 luglio a Spinadesco con 185 microgrammi al metro cubo (il limite è 180). Mercoledì si è aggiunta la centralina di via Fatebenefratelli che ha segnato 181 microgrammi, mentre quella di Spinadesco ha continuato a salire fino a quota 204, a 36 microgrammi dalla soglia di allarme che è 240. Tutte e tre i punti di analisi in arancione giovedì: 181 in via Fatebenefratelli, 191 in via Gerre Borghi, 194 a Spinadesco. Non ancora disponibili i dati di oggi, venerdì 12 luglio.
Il Comune – tramite l’Infosmog – ha avvisato i cittadini della pericolosità dell’Ozono, una delle principali componenti dello smog estivo che, in grandi concentrazioni, può avere effetti dannosi su persone e piante. Irritazioni agli occhi e alla gola, tosse e riduzione della funzionalità polmonare i sintomi nei soggetti sensibili all’ozono. Una dieta ricca di acqua, frutta e verdura può assumere un ruolo importante nel contrastare tali effetti. In particolare, è consigliabile integrare la propria dieta con cibi che contengono sostanze antiossidanti: vitamina C, vitamina E, selenio.
‘Per la salvaguardia della salute – si legge nell’informativa – si sconsiglia ai soggetti deboli, anziani e bambini, di svolgere attività all’aperto durante le ore più calde della giornata. A tutti, si consiglia di aerare nelle prime ore del mattino i locali in cui si soggiorna, di non svolgere attività sportive all’esterno e di non trattenersi a lungo in aree ad intenso traffico, specie nelle ore più calde, generalmente dalle ore 12 alle ore 16’.

LA TABELLA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti