Commenta

Il brutto tempo non ferma l'entusiasmo dei cremonesi a Rio

gmg-evid

Nonostante il tempo ancora brutto, non cala l’entusiasmo dei giovani cremonesi alla Gmg di Rio in vista dell’incontro di oggi con Papa Francesco sulla spiaggia di Copacabana. Intanto in mattinata il gruppo è impegnato nella seconda catechesi, sul tema «Essere discepoli di Cristo», tenuta dal vescovo di Parma, mons. Enrico Solmi. Mercoledi 24 luglio il gruppo cremonese ha ascoltato la riflessione di mons. Claudio Giuliodori, novello assistente generale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, dal titolo: «Sete di speranza, sete di Dio» presso il centro sportivo del ginnasio Felix Mieli Venerando, nel territorio della parrocchia di Sant’Andrea, poco distante dal porto di Rio. Proprio in questa zona si trovano le quattro famiglie che hanno accolto i ragazzi cremonesi: case di gente povera, ma dignitosa e soprattutto entusiasta di poter contribuire alla buona riuscita della Gmg. Subito dopo la catechesi mons. Giulidori ha risposto alle domande dei ragazzi, quindi ha celebrato l’Eucaristia insieme al vescovo Dante e a diversi sacerdoti. Oltre ai cremonesi erano presenti una trentina di ragazzi di Mantova e un centinaio di membri del Rinnovamento dello Spirito provenienti da tutta Italia. In serata la Festa degli oltre 8mila italiani nello stadio coperto Maracanazinho.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti