Commenta

A Ferragosto torna la Madonna di Brancere lungo il fiume Po

brancere

Come da tradizione, il 15 agosto processione della Madonna di Brancere sul Po. La statua, in occasione della solennità dell’Assunzione di Maria, sarà esposta a Sospiro da martedì 6 agosto per la Novena che ogni anno coinvolge una chiesa del territorio cremonese. Trasferimento, dunque, da Brancere a Sospiro nella mattinata di martedì. La Madonna sarà trasportata su una carrozza trainata da cavalli. Sino al 15 agosto, celebrazioni quotidiane nella chiesa del paese. Poi, a Ferragosto, la statua verrà di nuovo trasportata in calesse alla società Canottieri Flora da cui partirà la processione sul Po. L’appuntamento è alle 15.30 per il corteo fluviale di vogatori e natanti a motore fino al Sales (Lido Ariston). Durante la navigazione la benedizione delle società canottieri e motonautiche e di quanti, dalle rive, seguiranno il passaggio della processione.
L’arrivo dell’immagine mariana al Sales è previsto per le 16.30, con l’attracco presso la scala larga 1 metro e 70 centimetri, realizzata proprio per favorire il trasporto dell’effige sacra. Portata a spalla dai “pescatori scalzi” coordinati da Antonio Viola e accompagnata della banda di Canneto sull’Oglio diretta dal maestro Giuliano Volpi, la Madonna di Brancere, percorsa processionalmente la via Alzaia, giungerà nel boschetto oltre l’argine per la Messa (ore 17). Al termine della liturgia la statua della Madonna di Brancere scenderà ancora sul Po per raggiungere il luogo dove sorgeva l’antica chiesa, il cimitero e l’abitato di Brancere distrutti dall’inondazione del 1756: lì sarà gettata in acqua una corona di fiori e sarà impartita la benedizione. La conclusione dell’inteso pomeriggio sarà quindi presso la santella della Regina del Po (opera di Graziano Bertoldi inaugurata per il Giubileo del 2000), dove sarà recita la preghiera scritta dal vescovo Maurizio Galli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti