Commenta

Tragedia a Piombino, 50enne annega davanti agli amici cremonesi

morto-mare

Tragedia a Piombino. Un cinquantenne di Nuvolento, nel bresciano, è annegato a un miglio da Rio Marina, in provincia di Livorno, dopo essersi tuffato da una piccola barca a vela per recuperare il cappello che gli era caduto in acqua. Insieme a tre amici, tutti di Cremona, Mauro Duranti era salpato dal porticciolo di Salivoli per una traversata del canale. Improvvisamente una raffica di vento gli ha fatto cadere in acqua il cappello e lui si è tuffato per recuperarlo. Una volta in mare, però, si è sentito male. A prestargli soccorso sono stati i suoi amici e altri diportisti, ma quando è stato riportato a terra a bordo di un gommone era privo di coscienza. Seppur tempestivi, i soccorsi sono stati inutili a salvargli la vita. Sul posto anche la motovedetta della guardia costiera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti