2 Commenti

Lettere minatorie firmate 'Nuove Br' L'autore è stato fermato a Cremona

lettere

Sopra, nelle foto la lettera inviata a De Corato

AGGIORNAMENTO – Ha inviato a diverse personalità del mondo politico, tra cui il consigliere regionale Riccardo De Corato e il vicesindaco di Milano Ada Lucia De Cesaris, circa ottanta lettere a firma ‘Nuove Br’. La Digos di Milano ha individuato e bloccato a Cremona, nella mattinata di giovedì, attorno alle 10,30, l’autore, un 58enne lodigiano, attualmente disoccupato dopo lavori in campo assicurativo. L’uomo è stato bloccato qualche minuto dopo aver imbucato una delle solite lettere, questa volta indirizzata al presidente della Provincia di Milano Guido Podestà.
Il 58enne ha ammesso di aver scritto le lettere ed è stato denunciato in stato di libertà per procurato allarme e minacce. Non ha fornito particolari spiegazioni, ha parlato genericamente di insofferenza verso la classe politica. Non risulta riconducibile a movimenti eversivi. Il 22 luglio scorso è datata la missiva al vicesindaco, firmata ‘Nuove Br Curcio internazionali’ e con un messaggio “contro gli Stati – bande armate, armate contro il popolo sovrano adesso afflitto da una crisi gestita da trait d’union fra parlamento e multinazionali con plusvalore in paradisi fiscali”, recitava l’intestazione. Nel testo si leggeva: ‘Il prossimo autunno-inverno tornera’ la P38 e il mitra’. Una seconda lettera è arrivata il 25 luglio al consigliere Fdi Riccardo De Corato, una terza sempre a De Corato l’8 agosto. Grafia e testo simile a quello per il vicesindaco

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • GiuliaRita

    Sperando che si limiti solo a queste lettere, che sia da solo… E che abbia avuto un momento in cui il cervello non ha funzionato tanto bene…

  • Ciano

    “”Crisi gestita da trait d’union fra parlamento e multinazionali con plusvalore nei paradisi fiscali””