15 Commenti

Delusione in via Dante: "L'errore di Corada, Perri ha perseverato"

via-dante

foto Sessa

Era stato il cavallo di battaglia del centrodestra, dopo quattro anni, è il segno che delle campagne elettorali non sempre ci si può fidare. Prenderanno il via a settembre i lavori per la messa in sicurezza di alcuni incroci di via Dante, unico intervento possibile per le casse dell’amministrazione che a parole voleva riportare il viale a doppio senso di marcia. Invece, con soli 100mila euro stanziati a bilancio, verranmo sistemati gli incroci con via Porta del Tempio, Via Belfiore e Via del Vecchio Passeggio. Tre dei più pericolosi per via dell’uscita/entrata dei veicoli lungo la corsia adibita a parcheggio. In cosa consisteranno le messe in sicurezza nello specifico non è noto, il Comune ha per ora parlato di nuova segnaletica orizzontale e verticale e impianti semaforici. “Ho appreso dalla stampa degli interventi – ci spiega Rita Bertoglio, titolare del negozio Velo Moto Cremona, da cui cinque anni fa era partita una petizione contro il senso unico in via Dante, inviata al sindaco Corada e sottoscritta da 1500 tra commercianti e residenti della zona. “Firme che poi si sono trasformate in voti”, continua la commerciante. “Il Comune non avrebbe perso troppo tempo per venire a sentire le nostre opinioni, qui in via Porta del Tempio siamo l’unico negozio, tutt’intorno in questi quattro anni ne hanno chiusi 11. Per colpa della crisi ma anche della viabilità. Cosa faranno? Non ne ho la minima idea, noi di suggerimenti ne avremmo avuti, senza pretendere di essere accontentati, ma almeno ascoltati”.
“Tutto ha avuto origine dall’errore della giunta Corada – insiste Bertoglio – ma poi Perri e i suoi hanno perpetuato le stesse scelte, senza apportare una minima miglioria. Nessuno vuole sprecare soldi pubblici, ma hanno risposto che la Corte dei Conti  non avrebbe approvato un ritorno al doppio senso di marcia. Per i 32 precari il Comune ha voluto correre il rischio, per Via Dante non ci hanno neanche provato”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Mattia

    Io non lo sapevo…..Mi sa che qua arriva una querela a breve….buona domenica

  • rododendro

    Una voce fuori dal coro ? Sia in via Dante che in viale Trento e Trieste si viaggia a mio avviso con una certa velocità di scorrimento. semmai ci sono imbecilli che posteggiano dove e’ vietato magari vicino alle banche in via Dante e vicino alle gelaterie in viale T e T . Se si vuole trovare una difficoltà e’ dopo il cavalcavia e girando da via Dante nel viale. Il buon Martinelli avrebbe trovato la soluzione aumentando i tempi dei semafori relativi Però è una mia opinione

    • pienamente daccordo con rododentro..
      in alcuni tratti di via dante le corsie da 2 diventano 1 sola perchè cè chi parcheggia ai lati rallentando quindi la viabilità..putroppo mancano anche i controlli da chi di dovere..forse è piu facile fare cassa con gli autovelox….

    • Dario C.

      Tutte le grandi città italiane ed europee hanno soluzioni simili con viali a sensi unici. Ma a Cremona siamo bravi solo a lamentarci di traffico insostenibile… Ma avete mai messo fuori il naso dall’ombra del Torrazzo? Continuiamo ad essere i soliti provinciali.

    • pino

      concordo pienamente!!!
      E oltre ai soliti furbi che parcheggiano in corsia di marcia (ma i vigili perchè esistono????) ci metterei anche i dementi cremonesi che in un viale a due corsie a senso unico viaggiano perennemente sulla seconda corsia ai 20 all’ora nonostante la prima sia libera… del resto sia a cremona, la città dei “migliori”….

      • Dario

        Fate come faccio io. Quando vedo macchine parcheggiate in seconda fila o che ostruiscono il traffico, mi fermo, prendo il cellulare e chiamo i viugili urbani. Poi me ne vado. Non so se arrivano subito, spero di si. Chi parcheggia in quel modo si merita tutto ciò! E’ ora di smetterla di poensare che ognuno può far quello che ne ha voglia, un po di rispetto per gli altri perdinci

  • Marco

    Ora in via Dante è possibile raggiungere velocità notevoli, il mio booster truccato raggiunge i 92 km all’ ora

    • sandra

      Voglio vederti ai 92 orari dalle sette e mezza alle otto e un quarto di mattina e da mezzogiorno a l’ una , orari di uscita dalle scuole e di attraversamento selvaggio delle strade , oltre che di massimo intasamento di traffico con code interminabili.

  • sandra

    I problemi di viabilità ci sono eccome ! Chi è alle prese con i micidiali incroci tra i due viali sa che è solo questione di orari e di flusso degli studenti dalla stazione alle scuole e viceversa.
    Ma purtroppo , comunque la si pensi , il pasticcio e’ molto più grosso di quanto sembri ed effettivamente l’ attuale situazione viabilistica è irreversibile , indipendentemente da questa giunta Perri.
    Che fare ? Sperare in un Perri bis ?

  • Dario

    E’ tornato giovanni baldesio, il re dei conigli. Dà sfogo alla propria bile malata sotto copertura. provoca ed offende. Un essere infelice.

    • zaneen de la bala

      Ho scritto la verità, gli amministratori pubblici non pagano mai i danni che fanno, sono loro che lavorano sotto copertura, arrecano danni pazzeschi e scompaiono nel nulla. In qualsiasi azienda privata invece è diverso, chi sbaglia viene preso a calci nel culo. Un imprenditore che sbaglia fallisce!! Qui alcuni amministratori pubblici hanno palesemente sbagliato tutto e i cittadini pagano, con grossi problemi di viabilità e chiusure di attività.
      Amen

      • Mattia

        Bhe vedremo…ma dare giudizi personali su abitudini di persone non credo sia corretto…
        Io mi procurerei un avvocato, cosi ganto per state piu tranquillo, visto le due ultime righe del suo primo commento…

      • Mattia

        A…..ti sei fatto cancellare il commento….o ti e gia arrivata la chiamata dei CC della qurela?

        • zaneen de la bala

          Mattia fatti meno seghe mentali chi avrebbe dovuto denunciarmi e per cosa? Vai a scopare il mare con la scopa di saggina finocchietto

  • Oscar Piacenza

    Ma anche no.