Commenta

Pace in Siria, sabato veglia in Cattedrale fino a mezzanotte

siria

Anche la Chiesa cremonese, per espresso desiderio del vescovo Dante Lafranconi, vivrà la giornata di digiuno e di preghiera per la pace in Siria, in Medio Oriente e nel mondo intero che Papa Francesco ha indetto per sabato 7 settembre, vigilia della festa della Natività di Maria, Regina della Pace.

Tutte le comunità della diocesi sono invitate a vivere nella preghiera e nel digiuno l’intenzione espressa dal Santo Padre. In tal senso l’Ufficio diocesano per il Culto divino ha predisposto un apposito schema di preghiere dei fedeli, precisando che il 7 settembre sarà possibile celebrare le Messe con il formulario “Per la pace e la giustizia” usando i paramenti di colore violaceo.

Alle 21 in Cattedrale si svolgerà la veglia diocesana di preghiera presieduta dal vescovo Dante Lafranconi, durante la quale, in spirito di penitenza, sarà invocato da Dio il grande dono della pace per il paese arabo teatro di una cruenta guerra civile e per tutte le situazioni di conflitto e di violenza nel mondo.

La celebrazione sarà trasmessa in diretta su internet grazie al servizio streaming TRCweb del centro di produzione radiotelevisiva della Diocesi. La diretta, oltre che sul sito www.teleradiocremona.it, potrà essere seguita anche sul portale www.diocesidicremona.it.

La veglia in Cattedrale si aprirà alle 21 con l’esposizione dell’Eucaristia. Ad accompagnare l’adorazione saranno quindi sette “notturni” (che nella liturgia medievale si cantavano nella ufficiatura notturna), ognuno dei quali composto da una lettura (tratta dalla Bibbia o da discorsi di Giovanni Paolo II, Benedetto XVI o Papa Francesco), uno dei 7 salmi penitenziali e invocazioni. Durante ogni “notturno”, della durata circa di 20 minuti, sarà lasciato anche spazio per la preghiera personale. La veglia si concluderà a mezzanotte, dopo la benedizione eucaristica impartita dal Vescovo.

A S. Maria del Fonte di Caravaggio per l’intera giornata le Messe in programma in basilica (ore 7, 8.30, 10 e 16) saranno celebrate usando il formulario “per la pace e la giustizia”. Secondo la stessa intenzione sarà recitato il Rosario delle 16.45. Il santuario marino, inoltre, rimarrà eccezionalmente aperta anche in serata per seguire in diretta (a partire dalle 19) la celebrazione guidata dal Papa in piazza S. Pietro. L’iniziativa del Santuario è stata condivisa con le Zone pastorali I e II.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti