Commenta

Catena 'Re Mida' nel mirino della Finanza, sigilli in via Dante

remida

Sequestro preventivo della Finanza per il Re Mida di via Dante. L’operazione fa parte di un’indagine della Procura di Mantova sui compro-oro. La catena che ha un punto vendita anche sotto il Torrazzo è finita nel mirino delle forze dell’ordine ad agosto. Sono stati arrestati i tre titolari per associazione a delinquere, truffa, ricettazione, riciclaggio, frode fiscale e commercio abusivo. Gianpaolo Rizzati, Silvia Villani e il figlio Alberto, avrebbero comprato gioielli senza registrarli. Da lì, evasione del fisco, oro ‘in nero’ fuso e rivenduto, riciclo di denaro attraverso l’acquisto di immobili preziosi e auto di lusso. I tre si sospetta che truffassero anche i clienti, raggirandoli sul peso dei materiali preziosi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti