2 Commenti

Identificato questuante violento, denunciato per minacce e percosse

polizia-locale

Era già stato fermato dagli agenti della polizia municipale perché clandestino e accompagnato nel centro di espulsione di Torino. Grazie alle indagini e alla testimonianza della vittima, l’uomo, E.F., 32 anni, nigeriano, è stato identificato come l’autore dell’aggressione dello scorso 27 agosto in zona Po, nei pressi del supermercatlo Simply, ai danni di una cremonese di 65 anni che si era rifiutata di fargli l’elemosina, infastidita dalle sue pressanti richieste. La discussione tra i due era terminata con una reazione aggressiva da parte dello straniero. Dall’episodio era nato un diverbio verbale, poi il 32enne aveva reagito, colpendo la donna ad una mano. E’ stato denunciato con le accuse di minacce e percosse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Cremonese che lavora e paga le tasse

    Addirittura .. E che gliene frega a questo.. Si farà una risata e tornerà a fare il clandestino ..

  • il qualunquista

    sono trent’anni o forse di più che ci sono romeni in piazza duomo che chiedono l’elemosina ,non essendo retato. la polizia è impotente ,per il NIGERIANO non succederà nulla anche, se lo espatriano tornerà con documenti falsi .In Italia si sta bene e ognuno compresi gli Italiani si fa i cazzi propri, QUINDI DI COSA STIAMO PARLANDO .