Commenta

All'asta la palazzina Asl di via Stenico luogo simbolo della diagnosi tumori

asl

E’ in vendita la palazzina del Centro Tumori di via Stenico. Un  luogo simbolo della sanità cremonese, seppure già in disuso da diversi anni, da quando la Lega Tumori aveva dovuto lasciare liberi gli spazi.  L’Asl ha messo all’asta l’intero stabile al civico 5, di fianco all’oratorio di S. Abb0ndio. Il prezzo di partenza è pari a 486mila euro, per 561 metri quadri, disposti su tre piani e con un cortiletto interno. La palazzina andrà al miglior offerente, con offerte in scadenza il18 novembre. Il Centro Tumori, o meglio il centro per la diagnosi e cura dei tumori, era stato un simbolo dell’alto grado di specializzazione raggiunto dalla sanità cremonese nel dopoguerra. Era stato inaugurato nel 1957, nei pressi dell’Ospedale Vecchio, una sorta di appendice dove erano riunite attrezzature e laboratori deputati alla diagnosi e alla cura di malattie che già all’epoca vedevano Cremona in testa alla classifiche nazionali. Mentre le apparecchiature di radioterapia erano rimaste nella vecchia sede ospedaliera, in via Stenico erano collocate le attività di “diagnostica sociale” e “oncologia sperimentale”. A sua volta il Centro Tumori sorgeva continuità con un Centro per la cura dei tumori sorto nel 1936. Successivamente la palazzina aveva ospitato la sede  della Guardia Medica. Con la messa all’asta della palazzina si chiude simbolicamente un’epoca storica, anche se le attività dell’oncologia cremonese continuano ad essere all’avanguardia, come dimostra anche il Simposio internazionale svoltosi lo scorso fine settimana a palazzo Trecchi.

Contestualmente l’Asl mette all’asta anche un appartamento in via Giordano 56. Ancora senza destinazione d’uso, invece, il maggiore degli stabili dismessi dalla sanità cremonese, il palazzo dell’ex Inam di viale Trento e Trieste, ormai tristemente svuotato tranne che per la Medicina dello Sport.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti