6 Commenti

Trovò un cranio di rinoceronte lungo il Po, pensionato indagato

cranio-rinoceronte

L’incredibile scoperta di un cranio di un rinoceronte preistorico effettuata l’estate scorsa da un pensionato di Sesto che passeggiava lungo le rive del Po a Spinadesco ha portato al suo scopritore guai con la giustizia. L’uomo, infatti, è stato indagato con le accuse di ricettazione di reperti archeologici e per la mancata denuncia del suo ritrovamento alle autorità competenti. Il fossile, ben conservato, era stato consegnato al museo paleoantropologico di San Daniele Po. Ora al suo scopritore la procura di Cremona contesta di aver violato il codice dei beni culturali: in sostanza di non aver denunciato il reperto ritrovato. L’accusa del pm Fabio Saponara è anche quella di ricettazione del ritrovamento, provento di scavi o di ricerche clandestine lungo le sponde del Po. La difesa del pensionato, assistito dall’avvocato Franco Antonioli, punta sull’ingenuità. Lo scopritore del cranio di rinoceronte ignorava il fatto che avrebbe dovuto denunciare il suo ritrovamento alle autorità competenti entro 24 ore dalla scoperta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Paolo

    …..e questo e’ il ringraziamento…..

  • sandra

    La miglior conferma della necessità di riformare profondamente la giustizia e il lavoro dei magistrati.

  • quando uno non ha un ca…a cui pensare,ecco che pensa a ste cose!come se la giustizia in italia non fosse già negli ultimi posti al mondo!
    meno male che cè sto pm che si preoccupa di ossa trovate nel fiume Po!
    complimenti!

  • Paolo

    Leggo su un’altra testata giornalistica cremonese anche questi dettagli: “Il pm contesta ….le ricerche clandestine lungo il Po”. Poiche’ non mi risulta che il ritrovatore si sia servito di un metal detector (inutile, vista la “natuura” del reperto) e poiche’ non credo abbia una vista “ai raggi X” che gli consente di vedere attraverso i muri, deduco che abbia visto il reperto affiorare dalla sabbia: quindi attenzione a raccogliere oggetti (di qualsiasi natura!!) da terra: il “PM di turno” puo’ sempre essere in agguato!!

    • Paolo

      Sempre su un’altra testata giornalistica cremonese leggo che oltre al cranio di rinoceronte, ci sarebbe anche 2una spada”: vuoi vedere che ci scappa pure una denuncetta per “detenzione di arma da guerra” e magari anche di furto, per averla sottratta al legittimo proprietario, evidentemente un guerriero medievale coevo della spada? Non vorrei che ci si mettesse alla ricerca degli eredi (del guerriero medievakle..).
      Un’altro dubbio: si legge che il “pericoloso ritrovatore” e’ un cuoco in pensione: dubbio atroce: e se il rinoceronte preistorico lo avesse invece trovato vivo, vagante nelle boschine di Po, e se lo fosse cucinato?

  • Alessandro

    Merita l’ergastolo, altro che…..

    Questi sono veri delinquenti, non i ladri, gli assassini gli stupratori…….

    Povera Italia…..