Commenta

Fa pipì sui muri del Duomo, 68enne condannato a 200 euro

pipi

Aveva orinato sul muro perimetrale della Cattedrale di Cremona, incurante della presenza di numerosi passanti, minori compresi. Per un episodio accaduto verso mezzogiorno del 10 aprile del 2009, Sergio, un pregiudicato di  68 anni di Pieve d’Olmi, è finito davanti al giudice di pace Gaetano Lecce con l’accusa di atti contrari alla pubblica decenza. L’imputato, difeso dall’avvocato Giovanni Bertoletti, è stato condannato a 200 euro di ammenda. Per il 68enne, il pm onorario Paolo Tacchinardi aveva chiesto una condanna a 258 euro. Quella mattina due poliziotti lo avevano notato mentre era voltato verso il muro perimetrale del Duomo. Si stava aprendo la chiusura lampo dei pantaloni e si stava apprestando ad orinare senza nemmeno preoccuparsi di nascondersi alla vista dei passanti. In piazza, infatti, c’erano molte persone, anche minorenni, mentre nelle vicinanze c’era un banco ortofrutticolo intorno al quale c’erano donne intente a fare acquisti. Atti contrari alla pubblica decenza, per i poliziotti, che nei confronti di Sergio avevano sporto denuncia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti