Commenta

I "Giochi di una volta" domenica 13 a Sant'Agata

melega -evid

Domenica 13 ottobre, alle ore 11, presso il teatro dell’oratorio di Sant’Agata, in corso Garibaldi, Agostino Melega parlerà della ricerca che ha attuato negli ultimi anni sui giochi di una volta, che lo hanno portato a catalogare più di duecento svaghi che caratterizzavano, nella Cremona d’un tempo, la vita di relazione dei bambini in strada, nei cortili e negli oratori. La ricerca è stata riportata su due libri tascabili arricchiti dalle illustrazioni dell’artista Graziano Bertoldi. Il fine del lavoro è quello di invogliare i genitori ed i bambini e i ragazzi di oggi a riscoprire il valore dei giochi della tradizione, definiti dall’Unesco nel 2003 . Nel teatro di Sant’Agata, Melega si soffermerà soprattutto sulle trasformazioni che subirono i giochi d’un tempo dopo la seconda guerra mondiale, e presenterà, con la collaborazione dei bambini presenti, i giochi della tradizione cremonese proposti al Tocatì, al recente XI° Festival Internazionale dei Giochi di strada a Verona.

Alle ore 15 dello stesso giorno, Melega sarà invece ospite del Teatro Comunale di Cappella de’ Picenardi, dove riproporrà, durante la locale festa dei nonni, parecchi rimandi della memoria collettiva, sempre in riferimento agli svaghi e ai passatempi delle generazioni d’un tempo, a quei giochi che possono e debbono essere recuperati per la gioia dei bambini di oggi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti