Commenta

Minacciava e rapinava 60enne per 50 euro Ragazzo di 17 anni finisce al Beccaria

minore

Ragazzo italiano di 17 anni arrestato per rapina ed estorsione. Alle 11 il personale della squadra mobile ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare disposta dal gip del tribunale dei minorenni di Brescia. L’operazione è scaturita da una serie di denunce che un 60enne residente a Cremona ha presentato in questura. L’uomo ha raccontato agli agenti di essere vittima da diversi mesi di continue vessazioni da parte di un minore che gli estorceva o sottraeva denaro, minacciandolo se lui non avesse soddisfatto le sue richieste. 30/50 euro per volta, che però, messe insieme, avevano raggiunto una notevole cifra.
Sono scattate le indagini. Il personale della volante è anche più volte intervenuto presso l’abitazione del 60enne su segnalazione di rapine consumate poco prima. A sua volta la mobile ha svolto i dovuti accertamenti, ha esaminato i precedenti del ragazzo, alcuni dei quali specifici, e ha formulato la proposta della misura cautelare, accolta dal pubblico ministero ed emessa dal gip.
In mattinata, quando gli agenti hanno ricevuto il provvedimento restrittivo, il 17enne era già stato condotto presso gli uffici della questura in quanto poco prima aveva già messo a segno l’ennesima rapina ai danni del 60enne. Il ragazzo è stato rinchiuso nel carcere per i minorenni Beccaria di Milano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti