3 Commenti

Vigili in tangenziale, 210mila euro gli introiti per violazione velocità

evid-vigili

Vigili urbani con il telelaser in tangenziale. L’assessore Francesco Bordi risponde ad un’interrogazione di Caterina Ruggeri e Roberto Poli del Pd. Nel testo i dati sull’incidentalità stradale disponibili dal 2006 al 2012 (il 2013 è in elaborazione). Le vie dove si verificano maggiormente incidenti sono Mantova, (78 nel 2012) Castelleone (49 nel 2012), Bergamo (34 nel 2012), Dante (31 nel 2012), Zaist tangenziale (30 nel 2012), Seminario tangenziale (28 nel 2012) “che sono interessate normalmente più di altre da velocità elevate ai limiti consentiti”. 750 il totale degli incidenti registrati in città nello scorso anno, in crescita costante dal 2008 (erano 677). “Il controllo – scrive Bordi – non si è sviluppato solo nelle vie indicate, si sono effettuate postazioni di verifica sulla via Portinari del Po, sulla via del Sale, sulla via persico, sulla via Sesto, sulla via Giuseppina, sulla via Bergamo, sulla via Milano, sulla via Riglio, sulla via S. Rocco e altre segnalate dai cittadini a testimonianza di una capillarità dell’intervento”.

I proventi – si legge ancora nella risposta di Bordi – al 31 agosto introitati dall’Amministrazione per violazioni da velocità corrispondono a 210mila 676 euro, pari a circa il 15% dell’intero ammontare dei proventi introitati.

Relativamente all’impegno orario degli agenti ‘sulla tangenziale’, Bordi dice: “è un dato francamente non individuabile. Sicuramente nulla è stato tolto all’attività di prossimità che anzi è stata incrementata anche grazie alla progettualità in corso. L’attività di Polizia municipale è un’attività complessa e flessibile e sinceramente non è matematicamente misurabile in ore”.

“La polizia municipale – si legge nella risposta di Bordi – ha in corso un’attività intensa volta a garantire un maggior presidio del territorio e un controllo capillare della viabilità anche attraverso l’uso, ma non solo in quanto sarebbe molto riduttivo, delle strumentazioni in dotazione. L’attività si è sviluppata principalmente in orari serali e notturni con la predisposizione di pattuglie talvolta dedicate ai temi della sicurezza urbana (controllo parchi, pubblici esercizi, quiete pubblica, prevenzione vandalismi, controllo quartieri, attività interforze), talvolta alla sicurezza stradale (posti di controllo dedicati al rispetto delle come comportamentali del Codice della strada e quindi velocità, guida in stato di ebrezza, uso delle cinture e di cellulare)”.

“L’impegno della polizia municipale – continua Bordi – è stato veramente elevato ed i dati generali sull’andamento dei controlli testimoniano l’intensa attività sviluppata”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Bravi

    …bravi, almeno avrete ancora qualche spicciolo da dividervi nel premio di risultato.
    Ma mi raccomando, non investiteli rifacendo delle strade colabrodo!! Sarebbero buttati, poi tanto si rompono ancora!! Vergogna!!

  • Domenico delli priscoli

    E’ semplice fregare gli automobilisti mettendo le apparecchiature in tangenziale quanto il limite e 70 km.
    Mettetevi una mano sulla vostra coscienza.

    • nico

      … e Lei una mano sul vocabolario !!