Politica
Commenta12

Rifiuti e inceneritore: il Pd discute Virgilio: 'Non scimmiottiamo i grillini'

“Mi impegnerò a portare il Pd su queste posizioni”. Fa discutere l’intervento di Marco Pezzoni, ex parlamentare dei Democratici di Sinistra-Ulivo, all’incontro organizzato domenica dal Movimento 5 Stelle sui ‘Rifiuti zero’ con ospite Rossano Ercolini, professore di Zero Waste Europe e vincitore del Goldman environmental prize 2013. Di fronte all’affermazione del democratico, gli altri alzano la testa. E si apre una discussione interna sul ruolo del partito in merito all’inceneritore. “Convincere il PD a cambiare rotta sui temi dei rifiuti? – attacca Andrea Virgilio – Certe dichiarazioni mi sorprendono anche perché il Pd recentemente con un documento sul Piano Rifiuti Provinciali ha sancito l’esigenza di superare il modello del termocombustore, con l’attenzione a costruire il percorso insieme al territorio, agli amministratori locali e con l’esigenza di fare attenzione alla realtà dei fatti perché con le promesse pompose si prendono in giro solo i cittadini. Pizzarotti docet. Se pertanto l’intenzione è quella di scimmiottare i grillini per qualche minuto di protagonismo non credo che il Pd possa scendere così in basso”. “Posto che l’obiettivo è lo stesso per tutti – ha continuato Virgilio -, la questione rifiuti non riguarda solo la città, ma l’intera provincia. E’ un tema complesso che ha bisogno anche di una gestione della fase intermedia e della valorizzazione delle aziende che abbiamo. Occorre un’interlocuzione con il territorio senza lisciare il pelo agli estremismi. Attenzione a non fare promesse che poi non possono essere attese nell’immediato o che addirittura devono essere rimangiate, come è successo a Parma”.
“La linea del Pd è chiara e l’abbiamo ribadita anche in consiglio comunale. Ora occorre coerenza e chiarezza sul percorso tracciato e condiviso”, ribatte Maura Ruggeri sulla pagina Facebook. “Chiarezza sul percorso, sul rispetto dei ruoli e sui protagonisti – risponde Virgilio – Abbiamo giovani del Pd che si occupano di questioni ambientali, già attivi sulla questione. Il Pd non deve essere convinto da nessuno”.
“Giusto ristabilire i ruoli ma per tutti – chiude Alessia Manfredini – Ex e non ex. Serve un’assunzione di responsabilità da parte di tutti. Spostiamo la battaglia sul piano rifiuti e sollecitiamo Comune e Aem  a dare delle risposte, dato che non si capisce che cosa vogliano fare. Per quanto riguarda la posizione del Pd, è già chiara: parlano i documenti delle segreterie e le decisioni assunte nelle istituzioni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti