Commenta

Legge stabilità, sciopero e presidio di Cgil, Cisl e Uil

cgil

Cgil, Cisl e Uil nazionali hanno indetto quattro ore di sciopero generale – con manifestazioni articolate nei singoli territori, molte delle quali si terranno il tra il 14 e il 15 novembre – contro la legge di stabilità, e per chiedere al Parlamento modifiche sostanziali.  Sciopero e presidio davanti alla Prefettura dalle 15 alle 17 anche a Cremona. Diminuire le tasse a lavoratori dipendenti, pensionati ed imprese, rifinanziare subito la cassa integrazione e dare certezze a tutti i lavoratori esodati, rivalutare le pensioni, tagliare la spesa pubblica improduttiva e i costi della politica, difendere e riqualificare l’insieme dei servizi, valorizzando i dipendenti pubblici: questi i punti fondamentali della piattaforma che i sindacati pongono alla base dello sciopero.

Questo perché la legge presentata dal Governo “non realizza – scrivono i tre sindacati confederali in un documento unitario – quella svolta nella politica economica necessaria al Paese per uscire dalla recessione e tornare a crescere. Da tempo tutti gli osservatori indicano in una significativa riduzione delle tasse a lavoratori, pensionati ed imprese che investono, la via principale per operare questa svolta”.

Tante le manifestazioni in programma in Lombardia: una il 14, e la maggior parte il 15 novembre.

Giovedì 14 novembre

PAVIA: ore 10 – 12 Presidio in Piazza Guicciardi (davanti alla Prefettura). Interviene Franco Stasi, segretario regionale Cgil Lombardia.

Venerdì 15 novembre

BERGAMO: ore 9,30 corteo da Piazza G. Marconi a Piazza Vittorio Veneto. Interviene Domenico Pesenti, segretario generale Filca Cisl.

BRESCIA: ore 9,30 corteo da Piazza Garibaldi a Piazza Duomo. Al termine un giovane leggerà il documento unitario.

COMO: ore 9,30 corteo da Via Milano alta alla Prefettura, dove Cgil, Cisl, Uil incontreranno il Prefetto e le forze politiche della provincia per illustrare le richieste sindacali.

CREMONA: ore 15 – 17 (sciopero ultime 4 ore) presidio davanti alla Prefettura.

LECCO: ore 9 corteo dal piazzale antistante la Lucchini a Piazza Garibaldi. Intervengono: Nino Baseotto, segretario generale Cgil Lombardia, Valerio Colleoni, segretario generale aggiunto Cisl Monza Brianza e Lecco, Giuseppe Pellegrino, segretario generale Uil Lecco.

LEGNANO: ore 9,30 i lavoratori parteciperanno alla manifestazione di Milano: corteo da via Palestro a Piazza della Scala.

LODI: ore 9 concentramento in Piazza della Stazione, corteo e comizio sotto la sede della Prefettura. Intervengono: Paolo Zanetti, segretario generale Flai Cgil Lodi, Mario Uccellini, segretario generale Cisl Asse del Po, Tino Bolognesi, segretario generale Uil Lodi.

MILANO: ore 9,30 corteo da via Palestro a Piazza della Scala. Intervengono: Susanna Camusso, segretario generale Cgil, Gigi Petteni, segretario generale Cisl Lombardia, Walter Galbusera, segretario generale Uil Milano e Lombardia.

MONZA e BRIANZA: ore 9,30 concentramento in Largo Mazzini a Monza. Alle 10 corteo nel centro della città, alle ore 10,45 in Piazza Roma (Arengario) comizio conclusivo. Interviene Maurizio Laini, segretario generale Cgil Brianza.

SONDRIO: ore 15 – 17 (sciopero ultime 4 ore) presidio davanti alla Prefettura.

VALCAMONICA SEBINO: ore 9,30 presidio a Pisogne.

VARESE: ore 9,30 – 12 Presidio in Piazza Garibaldino e incontro col Prefetto. Intervengono: Umberto Colombo, segretario generale Cgil Varese, Carmela Tascone, segretario generale aggiunto Cisl Laghi, Antonio Albrizio, segretario generale Uil Varese.

MANTOVA: Lo sciopero generale di Mantova e provincia si è tenuto il 31 ottobre scorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti