2 Commenti

Torrone d'oro ad Antonio Rossi, poi l'incontrocon sport cremonese

rossi-evid

L’ex canoista nonché assessore regionale allo sport Antonio Rossi a Cremona, in sala Quadri, per ricevere il Premio del “Torrone d’oro”, accolto dal sindaco Oreste Perri e da parte della giunta comunale. Alla presenza di molte autorità, attorno alle 12,40 (con un po’ di ritardo) si è svolto il primo evento-clou della giornata di sabato della festa del Torrone, visto che il maltempo ha di fatto vanificato il grande sforzo organizzativo della manifestazione. Dalle 10 di questa in piazza Marconi era stato allestito il Coca Cola sport village, rimasto aperto nonostante la pioggia.  Giornata davvero sfortunata quella del secondo weekend della festa, in versione allungata, anche se gli organizzatori faranno di tutto per far svolgere nella normalità il corteo storico programmato per oggi pomeriggio alle 16 da largo Boccaccino.

L'incontro di Rossi con le associazioni sportive cremonesi allo Ster

Antonio Rossi è stato inoltre ospite dello Ster di Via Dante, insieme al consigliere regionale Carlo Malvezzi, al sindaco Perri e al consigliere delegato allo sport Marcello Ventura, per un incontro con le associazioni sportive cremonesi.  Lo sport come straordinario veicolo per educare ed educarci, per far crescere in modo sano ragazze e ragazzi. E’ stato questo il principale tema affrontato. Malvezzi ha sottolineato “l’importanza del rapporto allievo-maestro, alla base del quale sta l’’insegnamento di una serie di valori fondamentali. L’attenzione della Regione è dimostrata, ad esempio, dalla delibera che ha messo a disposizione, con un bando a sportello, 1,5 milioni, incrementabili a 2,5, dove si punta a finanziare lavori per rendere accessibili le palestre scolastiche al pubblico in orario extracurricolare e favorirne la fruibilità, da parte di società e cittadini, a prezzi modici. Alla Regione -–conclude Malvezzi – le associazioni sportive hanno chiesto un sostegno concreto alla loro attività, capace di animare il territorio e formare addetti che affrontare la sfida educativa con migliaia di ragazzi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Luke

    Per il secondo anno si assegna una riconoscenza ad un personaggio che nulla ha a che fare con Cremona quando ce ne sarebbero di parimenti meritevoli nel territorio… rimango perplesso

    • mazzia

      e x di piu’ l’avranno pagato x partecipare
      come le madrine della fiera di grumello…..