7 Commenti

Perri di nuovo titubante sul bis Si rafforza il fronte Lega-civici con Zagni

politica

In silenzio la Lega Nord sta costruendo alleanze per un fronte “anti-Perri e anti-sinistra” in città per le prossime elezioni amministrative. Candidato sindaco sarà Alessandro Zagni, ex assessore alla sicurezza dimessosi (a differenza di Jane Alquati e Demicheli) appena il Carroccio ha preso le distanze da Perri, commercialista di 33 anni con studio avviatissimo in pieno centro. Ma accanto alla Lega ci saranno altre liste. Quasi certo l’apparentamento, come in altre città lombarde, con il movimento dei Pensionati e con almeno due liste civiche: una potrebbe includere diversi sostenitori di Perri delusi dal sindaco-campione del mondo, l’altra che farebbe forza sul malcontento dei quartieri periferici. Una candidatura di Oreste Perri da parte del centrodestra, vedrebbe sicuramente il coagulo di queste forze “alternative” all’attuale sindaco: d’altra parte il segretario leghista in pectore Salvini ha già fatto sapere che alle prossime elezioni amministrative saranno i territori a decidere con chi stare, dando così forza alla posizione irrevocabilmente anti-Perri della Lega cremonese.

Crescono intanto le difficoltà alla ricandidatura di Perri, prigioniero della spaccatura del Pdl con i “dispersi” pronti ad accasarsi per non perdere i futuri treni. Così alcuni “perriani” della prima ora (il vicesindaco Roberto Nolli e Domenico Maschi, entrambi provenienti da An e mai proclamatisi berlusconiani doc) hanno aderito, a sorpresa, a Forza Italia mettendo in crisi ed appannando anche l’immagine di Perri al di sopra delle parti, sindaco trasversale di tutti i cremonesi. In queste ore la ricandidatura del sindaco non è data così sicura dai bookmakers di palazzo comunale anche per alcune resistenze al bis da parte di gente vicina affettivamente all’ex campione.

Nel campo del centrosinistra, prima di Natale sarà ufficializzata la candidatura di Gianluca Galimberti che potrebbe avere l’investitura diretta non solo dalla coalizione (unico candidato alle primarie) ma anche da una serie di movimenti attivi nel campo del volontariato e dell’impegno civico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Rogelma

    Che il sig. Zagni sia commercialista e abbia un avviatissimo studio in città, mi fa piacere per lui, ma mi sembra un commento insignificante a meno che non gli si voglia tirare la volata. E allora esageriamo: e’ anche alto,bello e buono…

    • Quaqquaraqquà

      Ma sì, diciamo però che lo studio avviato è l’ex di Bracchi….se i 5 stelle capissero di appoggiare subito Galimberti avrebbero il vicesindaco senza perdere la faccia con candidati assurdi, vincerebbero al primo turno e gli altri tutti a casa!

      • sandra

        Si ,se Pizzetti gli da il via libera. Altrimenti può continuare a giocare a Partecipolis.

  • Onestamente la professione di un futuro possibile sindaco o assessore non ne qualifica le qualità anche un bravissimo disoccupato potrebbe fare la differenza ,il problema e che in questo momento tutti cercano la copertura politica e mediatica ,poi si dimenticheranno di tutto e tutti e molti come pecore beleranno dispiaciuti.
    Perori non sarà il migliore sindaco per la città ma sicuramente da brava ed onesta persone merita di portare avanti il programma !

  • Genna

    Anche mio zio ‘è una brava persona’…. ma non per questo si é candidato per fare il sindaco. Perri ha dimostrato tutta la sua incapacitá e ora è meglio che a governarci ci siano persone capaci. Se sono giovani e motivate tanto meglio. Quindi ben venga Zagni.

    • Giovani e capaci un tantino ambiziosa la cosa magari cerchiamo un sindaco di 18 anni !

    • Loretta

      ma moleme!Di un leghista del c…o Cremona può farne volentieri a meno….