Commenta

Treni per Milano, anche al sabato 20 minuti in più

stazione

Una settimana logorante per i pendolari della Mantova-Cremona-Milano che ogni giorno hanno dovuto subire sui treni di punta “regolari” ritardi. Quindici minuti, venti minuti, per ‘esigenze di circolazione’, ‘fermate straordinarie’, guasto a passaggi a livello, ‘guasto agli impianti che regolano la circolazione dei treni’. Anche nella giornata di sabato, la storia si è ripetuta. Il 2650 delle 7.33 da Cremona è arrivato a destinazione con 24 minuti di ritardo per un problema al sistema di chiusura delle porte. Proprio il materiale rotabile nel mirino. Durante la settimana, infatti, oltre ai minuti in più, i viaggiatori hanno segnalato carrozze senza aria calda oppure buie. Spesso lamentando anche la mancanza di informazioni sui disagi. Lamentele piovono sui social network: ‘Siamo a Codogno con 15 minuti di ritardo. Come ogni mattina ormai’, scrive qualcuno. E a ruota: ‘Non ricordo più il giorno in cui è arrivato puntuale’.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti