Commenta

Medicina narrativa e salute mentale, giovedì convegno

ospedale

Una giornata dedicata alla medicina narrativa e alla salute mentale. La organizza l’Azienda Ospedaliera di Cremona per giovedì 5 dicembre (alle 9 alla biblioteca statale). Al convegno, dal titolo ‘La cultura autobiografica’ interverranno Simona mariani, direttore generale dell’ospedale, il sindaco di Cremona, l’assessore ai Servizi sociali Luigi Amore. A seguire i contributi el dottor Antonino Minervino, del professor Gianluca Barbieri, delle professoresse M. Rita Balsamo e Lucia Zannini. Al termine la presentazione del laboratorio di scrittura autobiografica per i familiari del Centro Psico Sociale con la lettura di frammenti narrativi da parte dell’attrice Daniela Coelli.

“Le nuove tecnologie diagnostiche e terapeutiche – si legge nella presentazione dell’evento – ed i conseguenti progressi della medicina oggettivano la malattia mettendo in secondo piano la soggettività delle persone. Occorrono tecniche e strategie volte a superare la miopia dei medici e dell’organizzazione sanitaria, per una maggiore comprensione della malattia, una più efficace capacità terapeutica, una maggiore capacità di accompagnare la persona nel corso della malattia. I disturbi mentali ruotano attorno al perno delle famiglie, la cui valorizzazione della soggettività è lo strumento più efficace per valutare la persona e le famiglie stesse. E’ questa la motivazione che spinge a percorrere la strada della scrittura autobiografica come strumento di conoscenza e aiuto alle famiglie. I racconti autobiografici prodotti da familiari e ammalati psichici sono stati uno strumento di aiuto e conoscenza non solo per chi cura ma per tutte le persone”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti