Commenta

Abusi su 13enne: parla la vittima, a processo l’autista di scuolabus

violenza-ragazza

Parola in aula, in un’udienza a porte chiuse, alla presunta vittima degli abusi sessuali subiti da un autista di scuolabus di 52 anni residente a Sergnano. All’epoca dei fatti la ragazza, oggi maggiorenne, aveva 13 anni. Secondo l’accusa, l’imputato, di professione meccanico e per vent’anni autista di scuolabus, arrestato l’11 agosto dell’anno scorso, avrebbe abusato della ragazzina amica di famiglia che a processo si è costituita parte civile insieme ai genitori. Dai racconti della presunta vittima sembra che il 52enne, sposato e con figli, avesse abusato di lei per lungo tempo, arrivando anche ad avere rapporti completi. Dopo un lungo periodo di carcerazione, l’uomo è uscito dal carcere lo scorso novembre per un luogo top secret ai domiciliari. La decisione è stata presa dal collegio del tribunale di Cremona su istanza dei difensori Giulia Bravi e Roberto Lassini.
Nel paese del presunto pedofilo i cittadini avevano organizzato una petizione con oltre 700 firme raccolte in favore dell’imputato per chiedere di accelerare il giudizio. Intanto, però, davanti al collegio dei giudici, la giovane, seppure con molti non ricordo, ha confermato i rapporti sessuali. L’udienza è stata poi aggiornata al prossimo 11 marzo per sentire altri testi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti