3 Commenti

Stangata sui pedaggi autostradali: da Centropadane arriva un +8,1%

a21-centropadane

Inizio dell’anno all’insegna dei rincari con l’aumento, da oggi, dei pedaggi autostradali, come previsto dai contratti di concessione vigenti. Ma se l’incremento medio è pari a circa il 3,9%, il  nostro territorio apre il 2014 con aumenti decisamente sopra la media: la concessionaria Centropadane incrementa infatti dell’8% il proprio pedaggio. Ancora peggio per l’A5 Torino-Aosta – con rincari del 15% -, sull’A4 Venezia-Trieste – con aumenti del 12,9% – e sul Passante di Mestre – con un più 13,5%. Sulle Autovie venete gli aumenti sono invece del 12,91%.
Aumenti più contenuti per l’Autostrada dei Fiori (+3,70 per cento), per la Milano Serravalle (+1,16 per cento), per l’Autostrada Ligure–Toscana S.p.A(+3,93 per cento), per la Tangenziale di Napoli (+3,59 per cento) e per la Torino-Savona (+2,24 per cento) oltre che per l’Autobrennero (+1,63 per cento).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Deo Fogliazza

    Caspita, l’8%!!
    E che é, lastricata d’oro?!
    Speriamo ne spieghino almeno i motivi!

  • tlos

    Quando un’azienda lavora in regime di monopolio può succedere anche questo. Se invece ci fosse una qualche forma di concorrenza come nel settore assicurativo o telefonico, non credo che assisteremmo a queste cose!!!!!!

  • Flavio

    autostrade : un affare d’oro per chi le gestisce , un incubo per chi le utilizza. Lasciate ogni speranza voi che entrate al casello …