Commenta

Sos dal volontariato: servono indumenti caldi per i poveri

poveri-evid

Nei mesi più freddi si moltiplicano le richieste di aiuto da parte delle famiglie, che in numero sempre maggiore sono costrette a chiedere assistenza alle associazioni di volontariato, ma anche da parte dei poveri di sempre, che vivono situazioni di disagio sempre più forte, soprattutto a causa della crisi.
Sono quindi molteplici gli appelli da parte del mondo del terzo settore, che chiede ai cittadini un aiuto concreto nell’andare incontro alle continue richieste. E’ di questi giorni l’SOS lanciato dal Centro di aiuto alla vita di Cremona – associazione di  volontariato che si prende cura delle mamme e dei bambini in difficoltà -, che in questo periodo di grande freddo ha quasi completamente esaurito le scorte di indumenti per i bimbi dalla nascita fino ai tre anni. La richiesta che fa ai cittadini è quindi quella di donare indumenti, ma anche carrozzelle, passeggini, lettini e tutto quanto necessario per la primissima infanzia. Per la consegna ci si può recare nella sede di via Milano 5/C (accanto al Seminario vescovile) tutte le mattine, escluso il sabato, dalle 9.30 alle 12 oppure nei pomeriggi di martedì, mercoledì e venerdì dalle 16 alle 18.30.
Altro appello arriva dal gruppo giovani della San Vincenzo di Cremona, con sede presso la parrocchia di Cristo Re, che gestisce uno guardaroba per tutte le famiglie bisognose del quartiere: sono infatti scarsissime le scorte di indumenti e scarpe invernali, mentre le richieste crescono in maniera esponenziale. Il gruppo chiede quindi ai cittadini di non buttare via i propri vestiti usati – purché in buone condizioni – ma di portarli presso l’oratorio, dove verranno poi smistati e donati alle famiglie bisognose.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti