Commenta

La Vanoli riesce nel miracolo, Montepaschi sconfitta 72-68

vanoli-evid

foto Francesco Sessa

VANOLI CREMONA –MONTE PASCHI SIENA  72-68

Chi l’avrebbe mai detto che la Vanoli avrebbe compiuto “il miracolo” contro il MontePaschi Siena? L’ha battuto al PalaRadi  72-68. Quanto preteso  dal coach dei cremonesi nel piano partita in settimana è stato poi sviluppato durante il match.  E pensare che Pancotto ha dovuto rinunciare sin dall’inizio ad una punta di diamante come Jason Rich per una contrattura inguinale (in panchina per onore di firma). Siena era priva  di Jamming  anch’egli per contrattura. Pancotto chiede una maggiore applicazione agli altri giocatori che nel primo quarto si comportano bene tenendo testa alla favorita MontePaschi  che nel primo quarto ha commesso  troppi errori nel tiro dalla distanza (7 su 18 on 0 su 5 da 3).  Jackson e Kelly producono il vantaggio 9-4 al 5’ che diviene 13-6 al 7’. Crespi chiama time-out inserisce Ortner ed i toscani rimontano chiudendo la frazione in ritardo 14-18. Gli ospiti infilano un parziale di 7 a 0 e passano a condurre ma ci pensa Ndoja con una tripla a ristabilire la  parità. I biancoverdi allungano a 29 a 21 e mantengono le distanze per qualche minuto ma nel finale di tempo i canestri di Kelly e Woodside ridanno coraggio e all’intervallo il parziale è 19-21. Jackson sorprende Montepaschi con 5 punti consecutivi e la Vanoli si distacca 40-33 al 25’. I biancoblu tirano forzatamente al limite dei 24 secondi ma i senesi sono più concreti e recuperano portandosi avanti 45-44 e ’ 48-49 al 30’. L’ultimo periodo è stato all’insegna dell’equilibrio con distacchi minimi da ambo le parti. La “bomba” di Woodside ad 1’12 dalla fine dà il 66-62 e pubblico tutto in piedi.  Jackson non chiude il match a 32” replica Haynes da 2 punti. Siena prova il fallo sistematico  ma con Woodside protagonista  (proclamato mvp della disputa) la Vanoli trionfa 72-68. Domenica trasferta a Bologna.

Marco Ravara


© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti