Un commento

Legambiente, aria malata: Cremona 15esima in Italia

smog_mascherina_mod-620x309

Città  più smart, sostenibili, a misura di cittadino, ma soprattutto libere dallo smog. È la sfida che lancia il Treno Verde 2014, la campagna di Legambiente e Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane dedicata al rilevamento dell’inquinamento atmosferico e acustico e pensata per informare, sensibilizzare e promuovere tra i cittadini le buone pratiche per una mobilità sostenibile e per l’abbattimento delle polveri inquinanti. Soprattutto le polveri sottili (PM10) continuano, infatti, a soffocare i nostri centri urbani rendendo l’aria irrespirabile e mettendo a serio rischio la salute dei cittadini. Nel 2013 su 91 città monitorate da Legambiente, 43 hanno registrato valori di PM10 superiori ai limiti di legge. Nella classifica c’è anche Cremona con 72 sforamenti, contro il limite massimo di 35 tollerato dall’Unione Europea. La città del Torrazzo è al 15esimo posto insieme a Lodi e appena dopo Venezia (14esima con 74 superamenti della soglia stabilita a 50 microgrammi al metro cubo per quanto riguarda il parametro Pm10) e appena prima di Treviso (70) e Bergamo (69). Maglia nera, Torino, con 126 giorni di superamento, seguito da Napoli (120) e Frosinone (112). In Lombardia, più inquinate di Cremona (che però ha migliorato rispetto al 2012) ci sono Milano (81 superamenti), Brescia (80), Monza e Pavia (entrambe 76). Ma anche il 2014 non sembra andare meglio. A soli due mesi dall’inizio dell’anno, in alcune città italiane monitorate da Legambiente si sono già registrati oltre 20 giorni di superamento (sui primi 36 giorni dell’anno) e tra i capoluoghi di regione sono sette le città che hanno superato già per oltre dieci giorni il limite medio giornaliero stabilito dalla legge per il PM10.
Dati che indicano la necessità di imprimere un cambiamento decisivo che metta al centro la rigenerazione e riqualificazione urbana, dove il trasporto urbano non sia più incentrato sull’utilizzo del mezzo privato ma sulla mobilità pubblica sostenibile con mezzi a basso impatto ambientale. Temi che saranno affrontati in questa 26esima edizione dal Treno Verde 2014, in partenza dalla Capitale.
Dal 13 febbraio al 27 marzo il convoglio ambientalista farà tappa in 11 città: partirà da Palermo per poi proseguire il suo viaggio a Cosenza, Potenza, Caserta, Roma (Termini), Pescara, Ancona. Ed ancora a Verona, a Milano, Varese per poi concludere la sua campagna a Torino il 25, 26 e 27 marzo. Durante le tappe il Treno Verde, grazie alla mostra interattiva ospitata a bordo delle sue quattro carrozze, incontrerà studenti, cittadini e amministrazioni per promuovere la qualità dei territori, l’innovazione nei centri urbani e l’attenzione negli stili di vita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • pinco pallino

    grazie peri .ci ricorderemo dei lei……………!!!
    in uno con la città blu dipinta di blu………………….!!!
    e i suv parcheggiati sulla porta del duomo………………..!!!!