Cronaca
Commenta2

Crisi delle vie dello shopping: 30 vetrine vuote nei corsi Campi e Garibaldi

Ben 30 vetrine vuote nelle vie dello shopping – corso Campi e corso Garibaldi -: questo il bilancio di una città il cui commercio muore lentamente. Ultimo ad aver chiuso i battenti è il negozio di sigarette elettroniche Smoke di corso Garibaldi, mentre proprio di fronte ha aperto un negozio di cover per cellulari. Per il resto la solita desolazione. Corso Campi rimane con 5 vetrine vuote: tra queste i due negozi Benetton, Liu Jo, la Sisley, oltre alla ex Farmacia Centrale. La parte pedonale di corso Garibaldi conta invece nove negozi chiusi, mentre il tratto non pedonale negli ultimi anni ha perso la bellezza di 16 vetrine.

Una situazione già più volte denunciata a tutti i livelli. Tra i primi responsabili troviamo il caro affitti, come racconta una commerciante che preferisce restare anonima: “Purtroppo aprire un negozio qui ha costi proibitivi  e anche per chi è qui da tempo la situazione sta diventando insostenibile – racconta -. Chi vorrebbe aprire qualcosa di nuovo, in questo  modo rinuncia in partenza, o va in altre zone della città. Poco tempo fa una signora voleva aprire un negozio qui vicino, ma ha rinunciato quando le hanno chiesto 9mila euro al mese”. Così come un’altra ragazza che, chiedendo il prezzo di affitto per aprire una gelateria, si è sentita rispondere che ci sarebbero voluti 11mila euro al mese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti