Commenta

Biciclettata pro pista ciclabile a Cavatigozzi

ciclabile-evid

La pista ciclabile di Cavatigozzi è ancora sotto i riflettori, dopo i numerosi dubbi sollevati nei giorni scorsi in merito all’avvio dei lavori. La preoccupazione emerge dal Comitato di quartiere che, insieme alla Fiab di Cremona, ha organizzato una biciclettata “allo scopo di sensibilizzare l’amministrazione ma soprattutto gli attuali candidati sindaco rispetto alla realizzazione di quest’opera” spiega il coordinatore del Comitato, Roberto Mariani. Il progetto c’è e nel bilancio comunale sono stanziati 700mila euro per quest’anno e altri 800mila per l’anno prossimo, tuttavia “Si tratta di risorse che devono ancora essere reperite, e non vorremmo che chi verrà eletto finisca con il dimenticarsene o comunque convogliarle altrove. Sono decenni che aspettiamo questa pista, che per noi è particolarmente importante, vista la pericolosità della via Milano”. La biciclettata si terrà sabato pomeriggio, con partenza da Cava alle 15.45 e arrivo in piazza Stradivari.

“Attualmente il cantiere non è ancora partito, sono solo state potate delle piante – evidenzia ancora Mariani -. Le elezioni sono alle porte e non vogliamo che l’opera finisca per essere dimenticata o comunque che le tempistiche si allunghino all’infinito”.
Peraltro da parte dell’opposizione molte sono le perplessità sollevate nei giorni scorsi sul progetto, sulla sua realizzazione e sulla sicurezza di quel tratto.

“Purtroppo l’opposizione ha voluto a tutti i costi montare un caso che non esiste – evidenzia l’assessore Francesco Zanibelli -. Tutto quello che stiamo facendo, a partire dal taglio degli alberi, è stato autorizzato. L’opera è esattamente quella che avevamo promesso. Sono cambiate solo due cose. In primis il fatto che doveva essere realizzata come opera di compensazione del Terzo ponte, ma visto che il progetto ora è fermo, abbiamo deciso di finanziare la pista attraverso la monetizzazione di oneri di urbanizzazione. In secondo luogo è cambiato il fatto che realizzeremo la pista ciclabile ma non le due rotatorie che erano previste nel progetto iniziale e che verranno realizzate in seguito, integrandole ovviamente con la pista”.

Zanibelli risponde anche a chi accusa il Comune di non aver posizionato la cartellonistica di inizio cantiere: “I cartelli vanno posizionati nel momento in cui prendono il via le opere edili. Attualmente siamo ancora nella fase delle opere preparatorie. Su due cose voglio tranquillizzare i residenti: l’opera verrà effettuata come promesso, e chi verrà eletto dopo di noi avrà già i soldi per finirla, in quanto le risorse per ogni opera iniziata sono state vincolate”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti