Un commento

Bilancio Lgh, risultato positivo: dividendo da 8 milioni

lgh-evid

L’Assemblea dei Soci di Lgh ha approvato il bilancio della Holding per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2013. Il contesto economico generale e la riduzione dei consumi energetici mantengono aspetti di criticità, già evidenziati negli anni passati. Il Gruppo continua a sviluppare risultati economici e finanziari stabili grazie a positive iniziative industriali, operazioni straordinarie di semplificazione societaria, e capacità di diversificazione e riequilibrio delle proprie fonti di finanziamento.

I DATI PRINCIPALI

L’utile netto dell’esercizio 2013 di Lgh Spa è di 8,8 milioni di euro. Un risultato questo che consente di verificare e confermare l’andamento complessivamente positivo del gruppo industriale e di deliberare un dividendo di 8 milioni di euro. I dati 2013 mettono in luce ancora una volta la grande stabilità e capacità produttiva e finanziaria di Lgh, che opera quotidianamente a favore di oltre 200 Comuni nelle province di Cremona, Brescia, Bergamo, Pavia e Lodi.
I risultati consolidati sono positivi: ricavi netti pari a 692 milioni di euro (in crescita del 5,6% rispetto al 2012), con un risultato netto consolidato di 3,6 milioni di euro (+25,8%). Il patrimonio netto presenta, alla fine dell’esercizio, un saldo di 245 milioni di euro, in crescita di circa 4 milioni di euro. Contestualmente all’aumento dei mezzi propri si è ridotta la posizione finanziaria netta di circa 15 milioni di euro (38 milioni nell’ultimo biennio), oltre ad aver rivisto profondamente la struttura delle proprie componenti grazie all’emissione del prestito obbligazionario di 300 milioni di euro e alla sottoscrizione di un importante finanziamento Bei per 95 milioni. La durata media residua dei finanziamenti è ora superiore a 5 anni.
Inoltre, il rapporto di indebitamento (PFN/Patrimonio netto) è sceso da 1,56 a 1,47. Nel corso del 2013 sono stati realizzati investimenti per un totale di 48 mln euro, in aumento di 1,37 mln euro rispetto al 2012. Lgh impiega 1.261 dipendenti al 31/12/2013. Anche nel 2013 il Gruppo Lgh conferma il proprio posizionamento nel settore delle multiutilities, con un valore della produzione di quasi 700 mln di euro, tra i primi 10 operatori a livello nazionale.

“Il contesto economico del Paese, e quindi dei nostri territori, rimane complesso – evidenzia Franco Mazzini, amministratore delegato di Lgh -. Anche per questa ragione assume particolare valore l’impegno di Lgh, nel 2013, per mantenere costante ed ampliare la propria quota di mercato, migliorando la posizione finanziaria e garantendo un dividendo significativo agli azionisti. Lo scorso anno confermammo l’impegno a lavorare per migliorare l’efficienza interna, anche grazie ad operazioni societarie di semplificazione. È quello che abbiamo fatto, razionalizzando le nostre realtà operanti in medesimi settori e costituendo Linea Gestioni e Linea Com, operanti in ambiti di particolare rilevanza come l’Igiene Urbana e l’ICT. Una serietà ed affidabilità, che ci è stata pienamente riconosciuta anche dal mercato, dove abbiamo collocato con successo un prestito obbligazionario, raccogliendo un’ampia adesione da parte di investitori sia nazionali che esteri”.

Soddisfazione anche da parte del presidente, Alessandro Conter: “Proseguiamo quanto già intrapreso nel recente passato. Dopo un anno, il 2012, di rilevanti investimenti – in particolare nel settore energetico – Lgh prosegue questo impegno di crescita, da un lato garantendo la solidità industriale e finanziaria del Gruppo, dall’altro fornendo pieno riconoscimento alla fiducia dei Soci con un dividendo rilevante. Il valore del nostro operato ha tante ricadute dirette come occupazione, servizi, efficienze per i nostri clienti, dividendi per i nostri soci”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • pinco pallino

    MA AL COMUNE QUANTO ARRIVA…………….??????????????????