Commenta

Don Gianmarco Fodri nuovo parroco a Casalbuttano

don-fodri

Dopo aver nominato don Eugenio Trezzi parroco di  S. Margherita vergine e martire di Pandino, il Vescovo di Cremona, monsignor Dante Lafranconi, ha nominato come suo sostituto nella parrocchia San Giorgio Martire di Casalbuttano don Gianmarco Fodri, finora parroco della comunità Beata Vergine del Roggione in Roggione di Pizzighettone.

Don Eugenio Trezzi è nato a Soresina il 13 maggio 1949 ed è stato ordinato sacerdote il 22 giugno 1974 mentre la sua famiglia risiedeva a Trigolo. E’ stato vicario a Bozzolo (1974-1977), rettore del Collegio Vescovile “Benozzi” di Viadana (1977-1987) e vicario di “Santa Maria Assunta e San Cristoforo” in Castello di Viadana (1977-1991). Nel 1991 la promozione a parroco di Isola Dovarese. Nel 2002 il vescovo Lafranconi gli ha chiesto di guidare, come parroco moderatore, la neonata unità pastorale di Isola Dovarese, Villarocca, Pessina Cremonese e Stilo de’ Mariani. Nel 2003 la nomina a parroco di Casalbuttano e della frazione di San Vito, che ora lascia per la parrocchia di Pandino, dove sostituirà don Cesare Nisoli, chiamato dal vescovo Lafranconi a guidare le parrocchie di Casalmaggiore.

Don Gianmarco Fodri è nato a Castelleone il 9 ottobre 1959 ed è stato ordinato sacerdote il 9 giugno 1990 mentre risiedeva nella comunità di Cornaleto. Dal 1990 al 2003 è stato vicario della parrocchia di Caravaggio. Quindi è stato promosso parroco della comunità Beata Vergine del Roggione in Roggione di Pizzighettone. Membro del Consiglio pastorale diocesano, dal 2006 è responsabile dell’Ufficio diocesano per la pastorale missionaria e, dal 2008, anche responsabile diocesano della Cooperazione tra Chiese Sorelle.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti