Commenta

Sottopasso via Brescia, senso unico fino a fine agosto

passaggio-livello-via-brescia

Rafforzamento della segnaletica, della presenza di agenti della Polizia Locale e perfezionamento dei provvedimenti presi nei giorni scorsi sulla viabilità. Questa la decisione dell’Amministrazione a seguito di un sopralluogo effettuato in mattinata in via Brescia per verificare la situazione dopo l’avvio dei lavori propedeutici all’eliminazione del passaggio a livello. La volontà è facilitare il più possibile i cittadini nei loro spostamenti, tenuto conto che i residenti, ma anche anche tutti coloro che devono transitare da quella zona, hanno dovuto sopportare sino ad ora i disagi determinati dal cantiere di via Persico. L’Amministrazione si scusa per tali disagi ed invita gli utenti a rispettare i percorsi alternativi che sono stati individuati. In particolare, coloro che devono recarsi fuori città, in direzione Brescia, devono utilizzare la via Mantova e passare dalla tangenziale in modo da alleggerire il traffico nel quartiere San Bernardo.

Pertanto, sino alla fine di agosto, termine entro il quale è previsto che si concludano i lavori che sta eseguendo Telecom sulla rete telefonica, rimarrà il senso unico di marcia in via Brescia con provenienza periferia e direzione centro città e contestuale limitazione della velocità oraria a 30 km/ora in corrispondenza dei lavori. Il percorso alternativo per il traffico proveniente dal centro città in direzione periferia è via Brescia (da piazza Libertà), via Persico, via dell’Annona, via Mantova, rotatoria Mantova/Zaist, tangenziale sino alla reimmissione su via Brescia.

E’ stato istituito un altro percorso alternativo, debitamente segnalato, perché venga utilizzato dal traffico locale (residenti, carico/scarico merci e attività commerciali) di via Brescia, compreso il tratto tra via Persico e via Gallazzi, così da agevolare il deflusso dei veicoli provenienti dal centro, così come per i veicoli provenienti da via della Vecchia Dogana.

E’ prevista la chiusura di via Esilde Soldi per un giorno lavorativo in modo da permettere il posizionamento di un manufatto all’interno dello scavo: l’impresa che opera ne darà comunicazione con almeno 48 ore di anticipo. In questo caso via Cavo Cerca sarà chiusa al traffico, fatta eccezione per i soli residenti o titolari di attività commerciali, incluso il carico/scarico delle merci.

L’Amministrazione si sta inoltre muovendo anche sul fronte del confronto con i residenti con i quali intende condividere le soluzioni viabilistiche. Per martedì 29 luglio, alle ore 21, è già fissato un incontro per gli abitanti del quartiere Zaist e del quartiere San Bernardo dall’altra. Rimane da individuare il luogo più idoneo all’incontro, al quale, oltre agli amministratori coinvolti, parteciperanno anche i tecnici. Ne verrà comunque data comunicazione dopo la seduta di giunta, in programma domani mattina, anche attraverso la collaborazione dei rappresentanti dei comitati di quartiere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti