Ultim'ora
7 Commenti

Ragazzo rapinato, il padre sui social: "La nuova Giunta cosa pensa di fare?"

Dopo l’ennesima rapina (di uno smartphone) messa a segno da un gruppo di ragazzini minorenni, probabilmente immigrati, ai danni di un 15enne all’uscita del centro sportivo San Zeno, il padre interviene sui social network e polemizza contro la Giunta Galimberti: “La nuova Giunta cosa pensa di fare? – scrive – Continuare ad accogliere potenziali criminali e tagliare i fondi alle Forze dell’ordine o iniziare a garantire la sicurezza ai propri cittadini?”.  Era stato proprio su Facebook che il genitore aveva denunciato l’episodio accaduto al figlio: “Stasera in 3 hanno accerchiato mio figlio e lo hanno costretto a consegnare il telefono. All’ingresso del centro sportivo San Zeno durante una festina di ragazzi”. L’uomo, noto imprenditore cremonese, aveva aggiunto già allora una frecciatina alla politica. Sull’episodio sta indagando la polizia. La giovanissima vittima stava uscendo dal centro sportivo quando è stato circondato da tre ragazzini, minacciato e poi derubato del cellulare. I tre rapinatori, altrettanto giovani, sarebbero tre stranieri.  Non è escluso che il terzetto sia anche l’autore di un’altra rapina messa a segno lo scorso 17 luglio al Boschetto ai danni di due cugini di 15 e 16 anni, minacciati, spintonati e schiaffeggiati e derubati di venti euro e di una delle biciclette sui cui stavano tornando a casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti