4 Commenti

Rissa ai giardini di piazza Roma Giovane tenta la fuga ma viene fermato

Una rissa ai giardini pubblici di piazza Roma ha sconvolto la tranquillità di una normale domenica pomeriggio. Erano circa le 15.30 quando si sono sentite le prime urla: “Io ti ammazzo, vai via perché ti ammazzo”, gridava una voce, proveniente dalle montagnole. Immediata è stata la segnalazione alle forze dell’ordine, che sono giunte sul posto poco dopo: due pattuglie della polizia e una dei carabinieri. Coinvolti nella rissa alcuni giovani stranieri, pare di diverse nazionalità.

Dopo aver interrogato i presenti, la polizia ha fermato due ragazzi per portarli in Questura, ma uno dei due, divincolandosi dalle braccia degli agenti, si è dato alla fuga. Immediato è scattato l’inseguimento da parte delle forze dell’ordine, che in pochi minuti hanno bloccato il fuggitivo in una via laterale ai giardini, e lo hanno riportato indietro. I due sono quindi stati accompagnati in questura.

La madre di uno dei due ragazzi è giunta sul posto proprio mentre le auto della polizia si allontanavano verso la Questura, e ha iniziato ad inveire violentemente contro le pattuglie.

l.b.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Cremona ai cremonesi

    Certe gente a casa loro a calci nel sedere ….

  • paolo

    adesso è troppo tardi per rispedirli a casa, è più facile che loro tra qualche anno, mandino fuori dalle loro abitazioni gli anziani e spedirli negli ospizi coattamente per fare spazio alle loro numerose famiglie .

  • GM

    Forte…c’era un italiano nel lotto…facciamo a metà? Un po’ colpa degli Italiani e un po’ colpa di quelli che non vi piacciono? Se spulciate bene la cronaca, e fate i conti…beh, forse avrete, ma forse, un dubbio…anche gli Italiani sono presenti, e forse, ma proprio forse…anche più numerosi. Ma avete ragione, loro giocano in casa, ed è cosa ben diversa di un immigrato, o figlio di immigrati che in pieno centro di Cremona osa delinquere!

  • luciano

    Siamo ridotti male , troppa gentaglia ci stà invadento .