Commenta

Nuove divise per la squadra volante della Polizia di Stato

divise-evi

Foto di Francesco Sessa (da sinistra, il dirigente della squadra mobile Nicola Lelario, il questore Vincenzo Rossetto e il vice capo della squadra volante Mariarosaria Parente)

Presentate nella mattinata di martedì le nuove uniformi della squadra Volante della Polizia di Stato: ne sono arrivate una trentina per le esigenze degli agenti che volgono il servizio di controllo del territorio. Non più giacca e cravatta, una misè piuttosto scomoda per chi deve avere una certa agevolezza nei movimenti. Per questo le nuove divise sono, come evidenzia il questore Vincenzo Rossetto, “più funzionali e operative. Esiste una versione estiva e una invernale, simili nella forma”. L’adozione delle nuove divise è il punto di partenza per un nuovo modello organizzativo del lavoro delle volanti, “basato fondamentalmente sulla prevenzione, che rappresenta la nostra attività primaria, in quanto è più importante prevenire il compimento del reato che non operare per punirlo”.

A questo proposito, è in partenza un nuovo modello organizzativo del lavoro, che prevede il presidio del territorio ai fini della prevenzione; un servizio che le Volanti effettueranno insieme al Reparto di prevenzione del crimine di Milano e alle polizie locali. “Un’attività che prevede dei controlli integrati sul territorio” evidenzia ancora Rossetto, che rimarca come questo genere di attività stia già sortendo effetti positivi. E’ il caso, ad esempio, dell’odioso reato di truffa agli anziani: “Grazie all’informazione che diamo ai cittadini, sono sempre più numerosi i casi in cui gli stessi anziani riescono a sventare la tentata truffa” spiega il questore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti