12 Commenti

Proposta M5S: 'La musica dei violini risuoni per le strade'

violini

La musica dei violini per le strade di Cremona a orari prefissati. E’ la proposta lanciata al sindaco dal Movimento 5 Stelle. “I Veri Pentastellati’, gruppo di candidati e attivisti del Movimento 5 Stelle di Cremona, lanciano una sfida al neo sindaco Galimberti – si legge in un comunicato dei grillini -. Dai gruppi di lavoro che sono stati creati e dai vari laboratori posti in essere, emergono numerose proposte che di volta in volta verranno pubblicizzate e divulgate per la loro attuazione. Una di queste tratta l’argomento ‘Violino e Liuteria’. Come già ampiamente riscontrato la nostra città è famosa nel mondo soprattutto per i suoi violini e per la sua liuteria. Abbiamo nella nostra città un museo del violino, orgoglio e prestigio che deve diventare un fulcro per il rilancio non solo economico della città del Torrazzo. Cremona deve diventare ombelico del mondo per la musica e per i suoi violini. Che ne dice, signor sindaco, se le note dei nostri violini fossero ascoltate da tutta la cittadinanza quotidianamente e in orari prefissati?”.

“Pensi, signor sindaco, cosa sarebbe ascoltare l’accordatura di questi strumenti, ascoltare brani suonati dalle nostre eccellenze, con il loro suono unico e inconfondibile che si propaga dal museo per tutta la città – aggiungono i pentastellati -. Un richiamo unico nel suo genere, che attraverso la musica unisce tutta la cittadinanza e rende partecipi e responsabili di una risorsa così importante e fondamentale. ‘I Veri Pentastellati’ credono fermamente in questo progetto che con poche risorse può essere portato a termine, appoggiati con entusiasmo sia da esperti del settore che da semplici amanti del violino, entusiasti dell’idea. Il risvolto mediatico della proposta, ma soprattutto il beneficio sicuramente positivo, consentirebbe alla nostra città di fare quel salto di qualità che tanti cittadini cremonesi aspettano da anni”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • pendolarestanco

    sarà l’età oppure sarà quanto visto in giro per il mondo oppure sarà quanto letto ma l’idea di musica (ed affini) ad orari definiti e con l’obbligo di ascolto per la cittadinanza mi fa tanto “1984” e “fattoria degli animali” (o “corea del nord” o “attività libera/obbligatoria del ventennio”).
    ovvero: se queste sono le proposte culturali…posso dire che siamo ormai al caffè?

  • BillyBalle

    Ormai siamo all’ammazza caffè da anni ma nonostante gli insuccessi di mostre, violini e torroni nessuno pensa ad un piano strategico e a fare economia più che spettacoli fine a se stessi. Ammucchiare la gente in centro è la parola d’ordine…anzi “bagni di folla”..??

  • paolo

    ma quale musica a cremona ci vuole il lavoro… meno male che non ho dato il voto ai 5 stelle ho l’impressiojne che nella testa abbiano molta segatura, .

  • Ratcliffe

    Mi sembra di assistere al film “Il pifferaio magico” con i violini al posto del piffero per anestetizzare il popolo bue e fargli dimenticare i suoi veri problemi, mancano solo le “violine” al posto delle “veline” e poi siamo a posto.

  • Photos

    Il problema è che quelli che avevano le idee valide, i famosi dissidenti tanto per capirci, hanno lasciato visto il degrado del movimento cremonese e adesso non sanno più a che santo votarsi per trovare uno straccio di idea e sparano minchiate come se piovesse.

  • Marcello Villa

    La musica che viene chiamata con il termine generico “dei violini” credo sia da intendere come musica strumentale eseguita con strumenti
    ad arco, quindi musica barocca, classica, romantica e contemporanea. Fatta
    questa premessa, credo che questo tipo di musica, fatta di sottili dinamiche e
    sfumature non sia adatta ad una diffusione “da sottofondo” ma va proposta ad un
    pubblico disposto ad ascoltare. Per questo motivo non va svenduta e “gettata in
    pasto” alla strada dove la gente passa e giustamente si incontra, parla, discute, etc . ai quali la musica potrebbe addirittura dare fastidio e indispettire.

    A Cremona ci sono già molti luoghi preposti all’ascolto della musica, teatri, sale, auditorium etc . con numerosissime proposte di ascolto come il Cremona Summer Festival che propone in questo periodo al pomeriggio e
    alla sera concerti di alto livello completamente gratuiti. Saluti

    • pendolarestanco

      grazie!

  • BillyBalle

    Gentile Marcello, le invio questo link dal quale si evince che il suggerimento dei 5 stelle non è del tutto sbagliato. Edimburgo promuove da anni il festival di strada “Fringe” che richiama milioni di giovani da ogni parte del mondo registrando sempre il tutto esaurito. Ora anche Torino ha il suo “Fringe” ma si tratta di città che hanno un progetto strategico alle spalle e soprattutto una chiara volontà di comunicare in modo professionale ogni attività che viene promossa a livello sia privato, sia pubblico. A Cremona chiunque propone e organizza eventi, nessuno infatti certifica le competenze, ma si tratta di spot svincolati da un filo conduttore che abbia un obiettivo comune a tutti, se non quello di fare ammucchiate di piazza. Si guarda all’idea ma non al ritorno economico sulla collettività in controtendenza con le altre realtà urbane del mondo che di ogni occasione culturale ne fanno una voce attiva del proprio bilancio. Inoltre a Cremona non è mai esistito un ufficio stampa capace di comunicare a livello nazionale, figuriamoci in dimensioni internazionali, penalizzando fortemente il risultato di quelle poche iniziative felici promosse sul territorio. Dopo anni di cattiva gestione del sistema turistico, commerciale e della comunicazione dell’immagine Istituzionale della città, occorrerebbe un intervento radicale e forte ma soprattutto molta professionalità per rimettere in moto una macchina troppo deficitaria fra i suoi protagonisti di spicco. La realtà e che si copia molto, si inventa pochissimo e si lavora senza un progetto di base, sapere chi siamo serve per far conoscere all’esterno la nostra identità e lavorare di conseguenza per obiettivi. Putroppo la professionalità in questo settore non viene riconosciuta e fa paura agli addetti ai lavori, che chiamati a rispondere a domande ti accusano di aggressività e presunzione. https://www.edfringe.com

    • Corsaro Nero

      Gentilissima Claudia, vedo con piacere che rispetto a pochi giorni fa, consideri la proposta dei Veri Pentastellati di Cremona poi così non tanto malvagia. Considerato che sono uno dei sottoscrittori della proposta, mi farebbe piacere se continuassimo questa conversazione nella nostra piattaforma Meetup I Veri Pentastellati di Cremona, dove potremmo confrontarci su questa e su altre proposte che riterrai utile per risvegliare questa città. grazie.

      • BillyBalle

        Magari nome e cognome da un M5S me lo sarei aspettato invece che l’anonimato…il coraggio fa la differenza quando si dice di voler combattere ipocrisia ed omertà! Io firmo sempre con il mio nome e cognome. Comunque, il mio primo commento non era riferito alla vostra proposta bensì alla mancanza di professionalità con cui vengono portate avanti certe idee ormai da anni e chi ti parla ha maturato esperienza nel campo della comunicazione e marketing a livello internazionale! Sono anni che lancio idee e proposte che però vengono solo copiate per fare le ammucchiate in centro. Il link di Edimburgo l’ho lanciato perché qualche giorno fa ho visto la città popolata di giovani provenienti da tutto il pianeta così come a Dublino. Città orientate al marketing turistico giovanile, con calendari di grande appeal per una popolazione che si sposta da un punto all’altro con l’obiettivo di far incontrare culture diverse e scambiarsi esperienze. Mi piacerebbe vedere così viva anche la mia città, ci ho provato con un progetto che è stato violentato di brutte copie da tutti senza produrre quei risultati che avrebbe dovuto se guidato diversamente. Io vedo solo l’ora di andarmene da questo posto e non vedo futuro. Ma se ti fa piacere possiamo dialogare. un caro saluto

        • Corsaro Nero

          ….scrivo sempre usando il nick name che quasi quasi mi sono convinto di chiamarmi cosi…….se continuiamo così saremmo in due e seguiti da tanti altri ad andarcene da questo posto…Ma dialogare non dovrebbe costare molto……parliamone sul meetup e poi ti spiego perchè uso il nick name…….ciao

          • BillyBalle

            Ho una pagina facebook. Claudia Mariarita Cremonesi se vuoi….non è pubblica. ciao