Commenta

Volontariato civile in città per 4 ragazze dei paesi europei

ragazzi

Nella foto i ragazzi provenienti da paesi europei che prestano attualmente servizio di volontariato civile in Comune. Con loro alcuni operatori comunali

L’Agenzia Nazionale Giovani ha approvato, nei giorni scorsi, il finanziamento del progetto Educational Lab, presentato dal Comune di Cremona (politiche Giovanili e Ufficio Bandi). Il progetto darà l’opportunità a quattro ragazze provenienti da Spagna, Ungheria, Francia e Polonia di svolgere per un anno, presso il Comune di Cremona (Politiche Giovanili, Servizio Università e Informagiovani, Settore Politiche Educative e  Centro Fumetto Andrea Pazienza), un’esperienza di servizio volontario europeo all’interno del programma ERASMUS+.  Grazie a questo progetto multitask le ragazze porteranno le loro competenze, capacità e conoscenze collaborando e interagendo con gli staff degli operatori, in modo da contribuire ai processi di crescita e integrazione fra differenti realtà e sistemi organizzativi privilegiando la dimensione europea e la conoscenza delle realtà da cui provengono.

“Accolgo con grande soddisfazione l’approvazione del progetto Educational lab presentato dalle politiche giovanili – dichiara il vice sindaco con delega al Piano Locale Giovani Maura Ruggeri – e ringrazio, in particolare, gli operatori che vi hanno investito e lavorato perché hanno colto pienamente l’importanza, per i giovani, di dare al servizio di volontariato il valore aggiunto della dimensione europea”.

“La delega ai rapporti con l’associazionismo e il volontariato attribuita al mio Assessorato – aggiunge l’assessore alla Trasparenza e alla Vivibilità sociale Rosita Viola – intende evidenziare il valore del volontariato e il suo fondamentale contributo alla coesione e all’inclusione sociale. Lavorerò per aumentare la consapevolezza generale del valore del volontariato, espressione della partecipazione attiva delle persone che contribuisce al superamento di problemi comuni. In  particolare l’esperienza di volontariato europeo rappresenta un’importante opportunità per i ragazzi e per il futuro dell’integrazione europea”.

ERASMUS+ 2014-2020 è il nuovo programma dell’Unione Europea a favore dell’istruzione, della formazione, dei giovani e dello sport che unisce tutte le attuali linee di finanziamento dell’Unione nel settore dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport. Il Servizio Volontario Europeo, rivolto ai giovani dai 17 ai 30 anni, legalmente residenti in uno dei 28 paesi dell’Unione Europea, offre la possibilità di svolgere un’attività di volontariato a tempo pieno per un periodo compreso tra 2 mesi e 12 mesi, in uno dei 28 paesi membri dell’UE, nei 3 paesi dell’Area Economica Europea (Islanda, Norvegia, Liechtenstein) o nei paesi partner. Viaggio, vitto, alloggio,formazione, assicurazione ed un pocket money mensile sono finanziati dalla Commissione Europea e dalle organizzazioni partner. Per avere un contatto diretto con la realtà dei volontari europei attualmente in servizio è possibile consultare i loro blog ai seguenti indirizzi: http://italianaccent.wordpress.com/ – http://svelaresve.wordpress.com/.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti