Commenta

Il sindaco ha incontrato i dipendenti dei servizi cimiteriali

galimberti

Dopo una pausa per i numerosi impegni istituzionali da un lato e per  il susseguirsi di riunioni di lavoro e di confronto con assessori e dirigenti per mettere a fuoco tutti gli aspetti sui quali l’Amministrazione intende lavorare, anche in vista della stesura delle linee programmatiche di governo che saranno presentate al Consiglio comunale in settembre, il sindaco ha ripreso oggi le visite nelle sedi comunali per portare il suo saluto e conoscere da vicino l’attività svolta nei singoli settori e servizi.

In tarda mattinata il sindaco Gianluca Galimberti si è infatti recato ai Servizi Cimiteriali. In questa sede ha sottolineato che il cimitero è un luogo sacro, che riveste un significato speciale per i cittadini perché qui avviene il contatto tra affetti. Proprio per tale caratteristica, i dipendenti che vi lavorano si trovano ad avere un responsabilità davvero speciale: infatti, con la loro accoglienza e con la loro disponibilità, si fanno carico, in qualche modo, di una piccola parte del fardello con cui le persone si recano in questo luogo dove riposano i loro cari.

Come avvenuto negli altri incontri, il sindaco ha inoltre spiegato le motivazioni che hanno portato la Giunta ad intraprendere questa prima fase del riassetto organizzativo, varato il 18 luglio scorso, ed ha elencato le tappe future: entro il prossimo mese di dicembre vi sarà una prima verifica, entro giugno 2015 sarà fatto un bilancio delle competenze accompagnata da un’analisi dei carichi di lavoro di tutti i dipendenti, infine, a dicembre 2015,  ci sarà la valutazione degli obiettivi assegnati a dirigenti e posizioni organizzative.

Dopo essersi informato sui compiti svolti dai lavoratori presenti, prima di lasciare la sede dei Servizi Cimiteriali, il sindaco ha comunicato che, subito dopo le ferie estive, l’assessore Alessia Manfredini, che ha la delega a questa partita, sarà presente al Cimitero un pomeriggio la settimana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti