Commenta

Duomo gremito per l'ultimo saluto all'imprenditore cremonese Luigi Maschi

funerali-Maschi-evid

Fotoservizio: Sessa

Duomo gremito per l’ultimo addio a Luigi Maschi, noto imprenditore cremonese, fondatore dell’omonima impresa, Idea Verde Maschi. Tantissimi i politici presenti alla messa, che si sono stretti attorno al figlio, Domenico Maschi, ex consigliere comunale: tra gli altri, l’ex sindaco Oreste Perri (è stata proprio la sua compagna, Antonella Assandri, a leggere con voce commossa le preghiere dei fedeli); l’attuale vicesindaco, Maura Ruggeri; gli ex assessori Francesco Zanibelli e Roberto Nolli; il sindaco di Bozzolo Giuseppe Torchio; il commissario pro tempore della Provincia, Gianluca Pinotti; il segretario provinciale Udc, Giuseppe Trespidi; l’ex consigliera comunale Mirella Marussich.

L’ingresso del feretro è stato accolto con un caldo applauso da tutti i presenti, che si sono stretti attorno al dolore della famiglia: la moglie Rosanna e i figli: Michele, Domenico e Mara. Molto sentita la celebrazione, condotta dall’ex parroco della Cattedrale, monsignor Giuseppe Perotti e da altri dieci sacerdoti. “Si è conclusa l’intensa e singolare parabola della vita del fratello Luigi” ha detto il celebrante durante l’omelia. “Tante e meritate sono le testimonianze di affetto nei suoi confronti: ne è prova questa cattedrale gremita”. Il sacerdote ha quindi ricordato la figura di Luigi Maschi (conosciuto – ha sottolineato – alla fine degli anni ’70): “Mi ha sempre colpito la sua immediatezza e affabilità, incontrarlo era sempre un piacere”, sottolineando anche come fosse “un grande lavoratore, esempio di corggio impenditoriale”.

La cerimonia è terminata con un altro sentito applauso. Il feretro è stato poi trasportato nella chiesa di Pradovera, sul piacentino, paese d’origine del defunto, dove si sono svolti i funerali veri e propri.

©  RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti