Commenta

Scuola Trento e Trieste, ritorno in classe con le aule dipinte dai genitori

trentotrieste-evid

Aule rimesse a nuovo dai genitori della scuola elementare Trento e Trieste, una cosa che ormai rischia di non fare più notizia, visto che la manutenzione 0rdinaria delle strutture scolastiche è sempre più lasciata alla buona volontà delle famiglie. Nella scuola dell’IC Cremona1 una decina di genitori alla fine dello scorso anno scolastico, hanno impiegato tempo e fatica per migliorare il ritorno sui banchi dei propri figli a settembre. Grazie ad una rete di collaborazioni tra famiglie potenziata dalla presenza di un attivo Comitato Genitori. “Il Comune ci è venuto incontro con un contributo di 500 euro per il materiale”, spiega la presidente del Comitato, Liviana Del Gaudio. “E’ stato importante perchè ci ha permesso di tinteggiare almeno il piano inferiore della scuola. Invece abbiamo dovuto tralasciare il piano superiore, perchè la pittura era terminata”. Nonostante l’opera incompiuta, la Trento e Trieste si presenta decisamente in buono stato rispetto alla maggioranza delle altre scuole, dove da anni le aule  non vedono una mano di fresco. Buona volontà dei genitori e contributi minimi del comune dovrebbero diventare prassi diffusa. Restano però i problemi strutturali degli edifici scolastici, quelli di sola pertinenza comunale (e provinciale, per quanto riguarda le superiori).

Così si presentava il soffitto di un'aula prima dell'intervento

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti