Un commento

La Festa del Volontariato torna il 21 settembre nelle piazze cremonesi Punto di partenza per 'fare rete'

festa-volontariato-evid

Si svolgerà il prossimo 21 settembre la 23ª edizione della Festa del Volontariato, che occuperà re piazze cittadine (del Comune, Roma e Stradivari). Un appuntamento ormai tradizionale ma che ogni anno riesce a rinnovarsi, mettendo insieme tutte le diverse anime del Terzo settore cremonese. “Insieme” è un po’ la parola d’ordine di quest’anno: la festa sarà il punto di partenza per mettersi in rete.
Sono 117 le associazioni che quest’anno parteciperanno, con oltre 500 volontari. Le varie anime del Terzo settore verranno divise in cinque aree tematiche: salute (in piazza Stradivari); assistenza sociale (piazza Stradivari); ambiente e protezione civile (piazza del Comune), tutela dei diritti e cooperazione internazionale (piazza del Comune); cultura, sport e tempo libero (via Baldesio).

Tantissimi sono gli eventi in programma nelle 12 ore della giornata. Dalle attività per bambini alle dimostrazioni di yoga e tai chi, conferenze, concerti, danze, moda. Tra gli eventi principali si ricorda #unacollanaper, una serie di 1.650 collane da 70 cm l’una per un totale di 1.150 metri. La collana verrà srotolata nelle piazze del Comune e Stradivari, passando da Cortile Federico II. Ogni pezzo verrà messo in vendita con una donazione minima di 10 euro. Quanto raccolto verrà destinato a progetti di solidarietà nelle scuole primarie cremonese. Da evidenziare – sottolinea il direttore del Cisvol, Francesco Monterosso -, anche l’evento “Baratto in festa”, che occuperà piazza Roma.

“Si tratta di una festa mirata a mettere in rete le associazioni, ma anche a cercare nuove capacità e nuovi protagonismi – evidenzia il presidente del Cisvol, Giorgio Reali -. Questa festa deve essere l’inizio di un percosro che porti le associazioni a lavorare insieme”.
“In questo contesto sarà fondamentale l’incontro promosso per il 18 settembre tra il Terzo settore e la Giunta comunale: sarà l’occasione per definire le modalità di interlocuzione tra istituzioni e Terzo settore” aggiunge Guido Bussi, portavoce del Forum.

Grande soddisfazione proviene dal sindaco, Gianluca Galimberti, che ribadisce quanto sia “fondamentale valorizzare le piazze di Cremona con un evento di questo tipo. Questa è una vera e propria rigenerazione urbana. Inoltre credo che il volontariato sua una delle più alte espressioni relazionali, perché porta con sé un grande valore, quello della gratuità”. Soddisfatta anche l’assessora Rosita Viola, secondo cui “nel Terzo settore è fondamentale la collaborazione. E’ bello vedere quanto si può fare con risorse che purtroppo sono davvero molto scarse”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Marco

    Ho il sospetto che la “festa del volontariato” sarà l’occasione, magari per qualche Assessore, per parlare di: immigrazione, coppie di fatto (comprese le coppie gay e relative adozioni), fecondazione assistita ecc., con i conseguenti mal di pancia nella maggioranza…