Commenta

La Maratonina Città di Cremona compie 13 anni

maratonina

La “Maratonina di Cremona” compie 13  anni. Lo farà il 18 e 19  ottobre, festeggiata da oltre tremila partecipanti. Il presidente del comitato organizzatore Michel Solzi, ed i suoi stretti collaboratori del Cremona Runners Club vogliono ripetere il successo dell’anno scorso quando, grazie alla Fidal, è stata scelta quale prova unica del  campionato italiano assoluto.

Ciò grazie ad un preciso ed intenso lavoro svolto da tutti gli organizzatori che unitamente a vari associazioni di volontariato che si  prestano gratuitamente per la realizzazione di questo evento che fa onore alla città di Cremona. Il percorso – di km 21,097 – è sempre lo stesso delle precedenti edizioni: partenza ore 9.30 da via XX settembre in direzione Via San Rocco-Battaglione, proseguendo per via ca’ del Binda (zona Boschetto), raggiungimento di via Lungo Po Europa per poi arrivare in mezzo alla folla assiepata in Piazza Duomo ad accogliere tra gli applausi i podisti.

Ricordiamo che la “Maratonina di Cremona” per la sua spettacolarità è riconosciuta a livello internazionale dalla Iaaf. Per questo sono sempre stati gli etiopi ed i kenioti a dominarla. Il record della gara appartengo rispettivamente a Yego Salomon Kirwa in 1’01”37 stabilito proprio nell’11ª edizione ed a Nadia Ejjafini in 1’08”27  (dal 2011) che è anche il record italiano.  Lo scorso anno si imposero tra i maschi Taofique El Barhaoumi in 1h 2’35” e tra le femmine Hellen Kepkurgat in 1h 12’41” che ha bissato il successo del 2012.

Quest’anno ai vincitori maschile e femminile andranno 1400 euro. Saranno ancora i formidabili atleti etiopi, marocchini e kenioti a farla da padrone contrastati nella loro performance dai migliori italiani ed europei. Oltre al ricco pacco gara ai partecipanti anche la sempre apprezzata medaglia dorata ispirata da un diverso simbolo culturale della città. Radio Dee Jay è la radio ufficiale dell’evento e non è da escludere anche la partecipazione o presenza del noto speaker Linus.

Marco Ravara

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti