Commenta

Galimberti saluta gli atleti della Maratonina e 'vola' a S.Pietroburgo

maratininanew

Non ci sarà, il sindaco Gianluca Galimberti, alla Maratonina di Cremona in programma il prossimo 19 ottobre. Sarà in viaggio per S. Pietroburgo e successivamente Vienna, dove presenterà l’offerta turistico culturale di Cremona nell’ottica dell’internazionalizzazione della città.  Lo ha detto lo stesso sindaco, rammaricandosi di non poter dare il benvenuto ai 3000 corridori con i rispettivi team attesi per uno dei più importanti eventi sportivi cittadini. La presentazione ufficiale è avvenuta questa mattina a SpazioComune, dove il sindaco ha partecipato insieme all’organizzatore Michel Solzi del Cremona Runners Club.  Il percorso – di km 21,097 – è sempre lo stesso delle precedenti edizioni: partenza ore 9.30 da via XX settembre in direzione Via San Rocco-Battaglione, proseguendo per via ca’ del Binda (zona Boschetto), raggiungimento di via Lungo Po Europa per poi arrivare in mezzo alla folla assiepata in Piazza Duomo ad accogliere tra gli applausi i podisti. La Maratonina di Cremona per la sua spettacolarità (confermata quest’anno oltre alla presenza di atleti di livello mondiale, anche di vip come Gianni Morandi) è riconosciuta a livello internazionale dalla Iaaf.

Per valorizzare la componente turistico culturale, la Giunta comunale ha deciso di effettuare un unico biglietto cumulativo valido per tutti i Musei del Sistema Museale (pinacoteca, scienze naturali, archeologico) e per il Museo del Violino a 10 euro.  “E’ la prima volta che questo succede – ha detto Galimberti -. Si tratta di un primo passo importante, bisogna lavorare sempre più così ed aprirsi al mercato internazionale”.

Circa 350 i volontari che collaborano nelle varie fasi di allestimento della Maratonina, ringraziati da Solzi che ha anche espresso plauso per la vicinanza, anche quest’anno, degli sponsor. Parte del ricavato sarà devoluta all’associazione Credo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti