Commenta

Fa resistenza e ferisce tre agenti, arrestato 20enne ivoriano Processato per direttissima ha patteggiato 8 mesi, è libero

polizia-evid

AGGIORNAMENTO – Otto mesi, pena sospesa: questa il patteggiamento concordato in tribunale per il  20enne ivoriano finito in manette con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate. Il fatto risale al tardo pomeriggio di mercoledì quando, intorno alle 17.30, alla Questura di Cremona è giunta la chiamata da parte di un cittadino che lamentava il fatto che alcuni ragazzini stavano bruciando della carta e infastidendo le persone nell’area del parco Fazioli (zona via Dante). Sul posto si è quindi recata una pattuglia della Volante che ha effettivamente potuto constatare i resti di carta bruciata e il fatto che il gruppetto di giovani, cinque in tutto, stava disturbando i passanti con schiamazzi.

Alla richiesta degli agenti di esibire i propri documenti, tre di loro si sono dimostrati disponibili, mentre gli altri due si sono dati alla fuga. E’ quindi scattato l’inseguimento ma, mentre uno è riuscito a far perdere le proprie tracce, il secondo è stato fermato dagli agenti. Il ragazzo, un 20enne della Costa d’Avorio, non si è però arreso e ha opposto resistenza, lanciando la bicicletta addosso ad un agente. Ne è seguita una colluttazione, in cui tre poliziotti sono rimasti lievemente feriti (prognosi di quattro giorni per quello che è stato colpito dalla bici). Il giovane è stato quindi condotto in Questura e arrestato. Dopo il processo per direttissima è stato però rilasciato, in quanto incensurato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti