Commenta

'Picchiato da presidente del comitato di quartiere' 'No, io aggredito'

polizia-evid

“Il presidente del comitato di quartiere ha picchiato il mio cane e anche me”. Risposta dell’interessato: “Sono io che sono stato aggredito”. Minuti di tensione mercoledì mattina nel quartiere Borgo Loreto. Attorno alle 10,30 due volanti della polizia sono intervenute per sedare un litigio, durante il quale, prima dell’arrivo degli agenti, ci sarebbe stato anche un duro contatto fisico. Alla base della vicenda uno scontro fra due cani. Tutto è accaduto nei pressi di un magazzino, non lontano da via Legione Ceccopieri.

“Come capita spesso ho portato il mio cane a trovare il cane di un uomo che gestisce un magazzino. Quando il cancello elettronico del magazzino, una volta entrati, si stava richiudendo dietro di noi, un terzo cane, senza guinzaglio, è riuscito a infilarsi prima della chiusura del cancello, ad attivare la riapertura automatica e ad aggredire il mio animale”. E’ il racconto di Sandro Merli, residente di Borgo Loreto, conosciuto a Cremona anche per la sua passata attività in diversi comitati di cittadini. “Poco dopo tre uomini, uno dei quali è il proprietario del cane comparso all’improvviso, sono arrivati e dividendo gli animali, entrambi di taglia media, hanno trascinato il mio fuori, pestandolo con calci e pugni. Sono intervenuto e sono stato aggredito anche io dai tre. Ho preso calci e pugni. Una di queste tre persone è il presidente del comitato di quartiere di Borgo Loreto, Franco Nicolini, che gira abitualmente con il suo cane senza guinzaglio. Il mio cane ora è ferito e sta male. Dopo quanto successo perdeva sangue da vari punti del corpo. Mi farò visitare anche io. Ho intenzione di sporgere denuncia”. Merli ha deciso di divulgare la sue versione dei fatti pure attraverso internet, tramite Facebook. Sul suo profilo ha pubblicato la foto del proprio cane accompagnata da un testo in cui compare la sua ricostruzione, con l’accusa a Nicolini.

Cremona Oggi si è messa in contatto con Nicolini per dare anche a lui la possibilità di parlare e raccontare la sua versione. Il presidente del comitato di quartiere ha però fatto capire di avere poca voglia di parlare. Dopo un iniziale “non dico nulla”, riguardo all’accaduto – prima di chiudere la telefonata  – ha detto: “Mi hanno aggredito. Andrò dai carabinieri. Saluto”.

Michele Ferro
redazione@cremonaoggi.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti