16 Commenti

Corso Garibaldi, Paolo Carletti: 'Non viene rispettata la zona pedonale'

corso-evi

Si torna a parlare di corso Garibaldi e di una zona pedonale che non viene rispettata né soprattutto controllata. A denunciare una situazione fuori controllo è Paolo Carletti, consigliere comunale di Cremona (eletto nella lista Pd) e segretario provinciale del Psi, nonché presidente della commissione commercio. “Lo smantellamento delle strisce blu in Corso Garibaldi non ha lasciato solo uno strascico di polemiche, ma anche i poveri resti di quella che per qualche mese è stata una parte di area pedonale viva, partecipata e coinvolgente – evidenzia il consigliere di maggioranza -. Da quando non ci sono più le strisce infatti, passano da Corso Garibaldi una miriade di veicoli a qualsiasi ora della giornata, addirittura ci sono veicoli con il permesso per invalidi da cui scendono signore sgallettanti che restano parcheggiati sul Corso per l’intera giornata”.

Insomma, così le cose non vanno: “Se i cremonesi non capiscono di rispettare quel pezzo di area pedonale, è necessario un maggior controllo dei transiti che stanno veramente diventando insopportabili – evidenzia ancora Carletti -. Il rispetto delle aree pedonali è imprescindibile se si vuol proseguire sulla strada del recupero del centro storico come collettore sociale ben tracciata da questa amministrazione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • paolo

    Ma non e’ lo stesso Carletti che tempo fa proponeva di bloccare l’accesso al centro anche alle diaboliche “macchine di ferro” alias “biciclette”?

    • paolo carletti

      si e allora? dissi che in mezzo ai bambini che giocavano in c. garibaldi stonava la gente in tutina a 30Km/h infatti ci sono stati più incidenti… beh?!

      • gastone

        mamma mia che acidità caro Carletti!!!sempre dietro a lamentarsi e mai a proporre qualcosa di costruttivo. Se si impegna gratis vuol dire che ha tempo per farlo. Dunque lo faccia senza ribadirlo

      • paolo

        Semplice curiosità la mia, ora, grazie a Lei, appagata. Certo che siamo un po’ sul “very aggressiv” spinto eh?

  • pendolarestanco

    segnalazione comunque corretta (la ricerca di visibilità politica/mediatica lascia il tempo che trova): c’è un limite orario di scarico/carico merci molto spesso non rispettato, mezzi di trasportatori/corrieri (poste italiane, tanto per non fare nomi) che attraversano la zona pedonale per imboccare poi via palestra o via milazzo per “sparire” oltre (pertanto nessuna parvenza di consegna), mezzi parcheggiati quotidianamente nelle vicinanze dei negozi (ed alcuni automezzi con insegne pubblicitarie, dei medesimi negozi, ben in vista), automobili che entrano tranquillamente (senza contrassegno) e ti suonano pure se hai l’ardire di camminare non rasente ai muri nell’isola pedonale. ma vigili urbani (o polizia municipale o polizia locale che dir si voglia) non si vedono, manco per errore.
    alcuni colleghi di lavoro (area milano) sono stati a cremona: hanno detto che non verranno più perchè non hanno intenzione di farsi stendere loro ed i figli dalle auto che scorazzano nelle presunte isole pedonali (corso garibaldi e corso mazzini).

    • paolo carletti

      scusi ma se non parla di un problema la politica è latitante, se invece ne parla è per ricerca di pubblicità?

    • Luca

      cioe’ avete eliminato un mio post in cui denunciavo che per colpa di gente che parcheggia indisturbata sui marciapiedi alcuni disabili sono costretti a girare in strada con carrozzine e stampelle????????
      Ma dove siamo???????????????????
      Che italia, che gentaccia!!!

  • Beatrice Lupi

    innanzi tutto mi viene spontaneo chiedere se anche voi avete del buon tempo da perdere visto che state qui a commentare in maniera piuttosto acida e poco costruttiva le critiche di una persona che sembra avere a cuore anche il bene di chi abita in centro storico.
    Se voi aveste dei figli piccoli, o qualsivoglia motivazione per recarvi in centro con regolarità, vi rendereste conto dell’attenzione che serve per “passeggiare” in Corso Garibaldi.. oltre al fatto che nel discusso tratto di strada, passano anche signori/e anziani senza alcun tipo di permesso e se ti permetti di far loro notare il divieto, ti rispondono dicendo che non ci sono telecamere o vigili a vietare l’accesso.. quindi??? avete qualche proposta da fare o aspettate che siano gli altri a decidere per voi per poi potervi lamentare????

    • pendolarestanco

      vigili urbani, ops polizia locale, ai varchi e multe a chi di dovere.
      non mi pare ne strano ne difficile

      • Beatrice Lupi

        appunto.. se legge il commento del Signor Carletti, dice la stessa cosa.. legga tutto e anche i commenti successivi

  • risoamaro

    ci mancava pure la moglie che prende le difese di Robin Hood. A cuore bisogna prenderse la città, non le vie che vi interessano perchè ci abitate. Tutta la città è un far west di mezzi che transitano ovunque.

    • Beatrice Lupi

      Ha perso molto tempo a cercar chi fossi vero?? beh, almeno io non ho “mascherato” ne nome ne cognome. Quindi, partendo dal presupposto che non sono la moglie, cerchi di “spettegolare” meglio.. mi sembra di vedere che generalmente la gente tende a guardare il proprio e non altro. in secondo luogo, il centro dovrebbe essere un punto forte della città e non il luogo da cui scappare.. ma del resto, se uno non è mai uscito dai confini della propria città è difficile che sappia fare dei confronti. E l’argomento in questione mi sembra fosse Corso Garibaldi perciò ho parlato di quello, oltre al fatto che ci vivo. non mi sembra comunque che in Piazza Stradivari o in Piazza del Comune le auto scorrazzino liberamente.. ma lei vede sicuramente meglio di me!!!

      • risoamaro

        blablablabla