4 Commenti

Fine d'anno con nuove chiusure in centro Ma c'è anche chi cambia idea e resta

negozio natale-evid

L’ultima settimana dell’anno si apre con una serie di vetrine abbassate e altre che lo saranno a breve. Su corso Campi, Bassetti  ha chiuso definitivamente i battenti; Sisley e Playlife non hanno visto alcun subentro; la gioielleria Torelli ha lasciato libero il negozio all’angolo di via Antico Rodano anche se ha ampiamente compensato con l’apertura di un negozio molto più ampio nell’ex Benetton. Chiude per cessata attività anche il negozio di biancheria intima Poloni, una delle ultime ditte rimaste sul corso che non siano associate a catene in franchising. In galleria XXV Aprile Marina Rinaldi annuncia dalle vetrine una vendita di liquidazione che potrebbe preludere ad una cessazione: andrebbe ad aggiungersi ai già chiusi Dolci Cose e all’ex Esprit (ultimo utilizzo: sede del comitato elettorale per Oreste Perri). Cessazione annunciata anche per Mangano, negozio di abbigliamento in via Mercatello. Luci spente al bar Flora, un cartello alla porta d’ingresso indica “per motivi personali”. Segnali positivi però non mancano: l’outlet del Kasalingo in corso Garibaldi ha deciso di restare, dopo aver annunciato a settembre, a caratteri cubitali, l’intenzione di trasferirsi. Ora i manifesti sulle vetrine dicono entusiasticamente l’opposto: “Grazie Cremona… restiamo qui!”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Guest2

    Avete sguinzagliato i migliori reporter per questo articolo…
    Comunque ci saranno altre chiusure…tipo bar

    • Cremonaoggi

      Ci aggiorni pure, se è bene informato.

      • Guest

        Per farti fare un altro articolo utile come questo?

  • Gerardo

    Gli unici commercianti contenti del Natale in centro saranno i 5 vucumpà che per
    tutte le feste hanno potuto impunemente delinquere sotto la galleria