Commenta

Il Comune festeggia il Tricolore ma anche la bandiera arcobaleno

bandiere-evid

Insieme ai tricolori d’Italia sventolano anche due bandiere della pace dalle finestre di palazzo Comunale. Oggi, 7 gennaio, è la Festa del Tricolore, istituito per la prima volta il 7 gennaio 1797 a Reggio Emilia dal deputato della Repubblica Cispadana Giuseppe Compagnoni, simbolo dell’ondata di rinnovamento politico conseguente alla Rivoluzione francese. Il Comune ha voluto riattualizzare l’evento esponendo al pubblico, presso l’ingresso di SpazioComune, anche il vessillo storico che solitamente è esposto in sala della Consulta, al secondo piano di palazzo comunale. Era appartenuto a Luigi Fay, capo partigiano, che negli anni dal 1943 al 1945 coordinava l’espatrio in Svizzera dei perseguitati politici ed ebrei. Dall’aprile 1945 lo storico vessillo tricolore è stato presente nelle sfilate del Comitato Nazionale di Liberazione a Milano ed in altre città. Nel 1962 è stato donato al direttore di Evoluzione Europea e, per 50 anni, in occasione di ricorrenze storiche e mazziniane, ha sventolato in diverse città. Il 25 aprile 2012, dopo aver sfilato, per la prima volta a Cremona, è stato donato alla nostra città.

A due finestre della facciata di Palazzo che guarda verso piazza Stradivari sono state aggiunte anche le bandiere arcobaleno, simbolo universale dei movimenti pacifisti ma associate anche ai movimenti politici di centrosinistra. Circostanza che questa mattina, diversi passanti ed ambulanti di piazza Stradivari, hanno notato con un certo stupore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti