Commenta

Impianti sportivi a pezzi Sopralluogo di tecnici e assessori

convertibile-evid

Impianti sportivi comunali ancora una volta sotto la lente, a seguito delle problematiche che periodicamente riemergono (vedi i casi della palestra del Cambonino o della piscina convertibile). Gli assessori Mauro Platè e Alessia Manfredini, unitamente al direttore del Dettore dei Lavori Pubblici Marco Pagliarini, alla dirigente dell’Economato Tania Secchi e ai tecnici comunali, hanno effettuato un sopralluogo ad alcuni impianti sportivi per verificarne lo stato di manutenzione e l’utilizzo. Le visite hanno avuto anche lo scopo propedeutico per effettuare una scelta di priorità in fase di redazione del Bilancio di previsione 2015. Durante gli incontri sono stati sentiti i vari gestori degli impianti per raccogliere le loro richieste.  Il sopralluogo è iniziato dalla palestra di San Felice, per poi proseguire alla palestra del Cambonino ed ai vicini campi di calcio, per concludersi alle piscine comunali ed al bocciodromo.
“Da quello che abbiamo visto – è la dichiarazione dell’assessore al Territorio e alla Salute Alessia Manfredini – è evidente che, nonostante Cremona sia stata Città Europea dello Sport, negli anni scorsi la manutenzione degli impianti è stata completamente trascurata. Abbiamo trovato molte strutture in pessime condizioni. Alcune sono, invece, recuperabili con interventi manutentivi mirati e urgenti che vogliamo attuare in tempi rapidi.”
“I colloqui avuti e le visite effettuate – spiega l’assessore al Welfare di Comunità Mauro Platè – ci consentiranno di ottimizzare gli spazi sportivi comunali, riuscendo ad accogliere anche alcune nuove richieste che ci sono pervenute”.
Nei prossimi giorni gli assessori continueranno la serie di sopralluoghi per avere il quadro completo dello stato manutentivo di tutti gli impianti sportivi comunali e delle esigenze delle varie società sportive.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti